Caso chiuso a Firenze per il duplice omicidio: arrestato un italiano

di Redazione
In Cronaca
30 giugno 2016
Commenti:

È stato arrestato dai carabinieri l’uomo che ieri aveva ucciso due persone e ne aveva ferito una terza a Firenze. L’uomo è un italiano di 42 anni. Non si conoscono i motivi del gesto.

 

L’imponente caccia all’uomo delle forze dell’ordine è terminata ieri in tarda serata, quando gli uomini dell’Arma hanno ammanettato Mirco Alessi di 42 anni.

È stato lo stesso Alessi a chiamare i carabinieri con il suo cellulare, l’uomo che durante la telefonata appariva alquanto eccitato, forse per l’utilizzo di droghe, è stato trattenuto in linea dall’operatore della centrale operativa, l’escamotage ha permesso di rintracciare la chiamata e di inviare immediatamente in zona le pattuglie dell’Arma.

 

Alessi si era reso protagonista di un duplice omicidio nella nottata precedente, uccidendo un transessuale di 27 anni e una sua amica domenicana, Mariela Yosefina Santos Cruz.

Nell’appartamento dove è avvenuto il duplice omicidio vi era  un’altra donna, che sebbene colpita con lo stesso coltello da Alessi era riuscita a salvarsi lanciandosi dalla finestra.

L’uomo dopo l’insano gesto, di cui non si conoscono le motivazione, era fuggito. Recatosi nel proprio appartamento si era lavato e cambiato d’abito, e si era messo alla guida della propria autovettura vagando senza una meta all’interno dei confini regionali.

Durante la fuga, Alessi aveva chiamato il padre confessando l’omicidio. Il genitore aveva provato, senza riuscirci, a convincerlo a costituirsi. Interrotta la telefonata, l’anziano genitore aveva chiamato i carabinieri ed è stata quella chiamata a mettere sull’avviso le forze dell’ordine.

L’uomo è stato fermato a Monticiano, immediatamente dopo è stato tradotto nella struttura carceraria di Siena, dove sarà sottoposto al previsto interrogatorio di garanzia.

 

 

 

Commenta la notizia, cosa ne pensi?

 

  • Seguici su Facebook

  • Seguici su G+