Falso avvocato condannata per truffa ai danni di Fedez

di Redazione
In Gossip e Tv
30 novembre 2017
Commenti:

Condannata a sette mesi di carcere e ad una multa di 400 euro Susanna Chiesa. La donna si era spacciata per avvocato, truffando il noto rapper Fedez. La denuncia del cantante era stata fatta due anni fa.

 

Si è concluso dopo due anni il processo contro Susanna Chiesa, che aveva truffato il notissimo rapper Fedez. La donna, che si era finta avvocato, in effetti non aveva i titoli per agire come tale. Nonostante questo agiva per conto di Fedez ed aveva condotto delle questioni giuridiche di rilievo, oltre a prelevare delle somme come “Cassa Forense”.

La condanna nei confronti della dottoressa Chiesa è stata emessa per dal Tribunale di Milano per esercizio abusivo della professione e per truffa. La denuncia nei confronti della donna era stata presentata dal famoso rapper italiano due anni fa, dopo che il suo attuale avvocato, Cristiano Magaletti, gli aveva fatto notare delle spese “gonfiate” per pratiche legali, che servivano invece alla donna per pagare delle spese personali come acquisto di biancheria intima, pagamenti di bollette del telefono e pagamenti di cene al ristorante.
La dottoressa Chiesa aveva approfittato della buona fede del rapper e la truffa era continuata sino a quando le spese maggiorate non sono state notate dall’avvocato Magaletti.

 

Nel dispositivo della sentenza, che è stata emessa dal tribunale, la donna è stata condannata ad una pena di sette mesi di carcere, oltre al pagamento di 400 euro per truffa. L’ufficio stampa del rapper, Newtopia, in un suo comunicato ha reso noto che la dottoressa Chiesa in realtà, “non era neppure una praticante abilitata”. Fedez contesta alla donna anche fatture emesse, a titolo di onorari, nel periodo che va dal 2010 al 2013, per un importo complessivo di 55 mila euro.

 

 

 

Commenta la notizia, cosa ne pensi?

 

  • Seguici su Facebook

  • Seguici su G+