Altro che noiosa, secondo ricercatori tedeschi e inglesi, la tombola è un toccasana per la mente

di Redazione
In Curiosità
19 dicembre 2014
Commenti:

Amata dai meno giovani, ma temuta dai teen-agers, anche dalla scienza arriva la riabilitazione per la tombola. Secondo le ultime ricerche contribuirebbe a mantenere il nostro cervello giovane.

 

Tra le cose che i giovanissimi Italiani, spesso, amano di meno vi è senza dubbio quella di dover passare le festività natalizie in famiglia. Tuttavia se i pranzi e le cene di Natale in compagnia di tutti i parenti possono essere ancora “tollerati” anche dai più giovani, lo stesso non si può certo dire della tombola, vera e proprio capisaldo della tradizione italica, ma incubo per gli adolescenti, pronti ad inventarsi ogni scusa per sfuggire a quella che,  ai loro occhi, appare come un’attività statica e per nulla divertente..è

Ebbene, da oggi tutti i giovani e anche i meno giovani che da sempre ritengono la tombola come una perdita di tempo ed un gioco noioso, potrebbero doversi ricredere.  Infatti sembra che giocare a lungo a tombola risulti non solo divertente per coloro che sono più avanti con l’età, ma anche utile per l’evoluzione delle facoltà cerebrali di chi, più giovane, ritiene la tombola insignificante.
Questo è quello che è emerso da una ricerca condotta da ricercatori tedeschi, i quali sono arrivati alla conclusione che i giochi di società sono un ottimo alleato per mantenere in allenamento i neuroni e spingere il nostro cervello:

 

 “Ad uno sviluppo più marcato ed armonico”.

Per quanto concerne la tombola le modalità con le quali vi si gioca e il livello di attenzione e di sforzo mentale necessario a farlo porterebbe i partecipanti ad alzare costantemente, nel corso del gioco, il proprio livello di attenzione. Tutto ciò avrebbe conseguenze sulle facoltà cerebrali dei soggetti, conseguenze che si sostanzia in un numero di connessioni presenti tra i nostri neuroni maggiore rispetto a quella che è la norma.

Secondo una equipe dell’ateneo di Southampton, che ha condotto una ricerca sullo stesso tema, il motivo di questo aumento delle connessioni presenti tra i nostri neuroni andrebbe ricercato nella:

“Miscela tra attenzione e socializzazione tipica dei giochi da tavolo”.

Per quanto riguarda la tombola i ricercatori tedeschi ed inglesi sono giunti alla conclusione che essa porta chi vi partecipa ad interagire con gli altri giocatori, obbligandolo a mantenere costantemente il cervello in attività su due fronti. Da questo punto di vista la tombola si rivela un’esperienza diversa da molte altre che viviamo nel corso delle nostre giornate, visto che ha il merito di stimolare più funzioni e canali cerebrali in contemporanea, cosa che le attività quotidiane il più delle volte non fanno.
A ulteriore conferma dell’utilità di questo gioco così poco amato dai più giovani si è aggiunta anche la voce del numero 1 di Mensana, il quale ha dichiarato che un altro dei vantaggi indiscutibili della tombola è quello di portare ad un miglioramento della funzione mnemonica: questo avviene a causa del fatto che per sperare di poter arrivare a vincere risulta imprescindibile sforzare oltre il normale la nostra memoria.

Insomma, se siete tra coloro che vedono la tombola come qualcosa da evitare, il consiglio è quello di dare un’ultima possibilità a questo gioco, perchè un piccolo sacrificio potrebbe portarvi grossi benefici nella vita di tutti i giorni e, perchè no, potreste scoprire che alla fine giocare a tombola non è poi così noioso.

 

 

  • Seguici su Facebook

  • Seguici su G+