È morto Alan Rickman, il Severus Piton di Harry Potter

di Redazione
In Attualità
15 gennaio 2016
Commenti:

Un altro personaggio noto ci lascia, si tratta di Alan Rickman attore e regista inglese di successo, grazie anche all'interpretazione impeccabile di Severus Piton nel film "Harry Potter"

 

Alan Rickman era malato da tempo di cancro. La sua morte è stata annunciata dalla famiglia dell’attore, che attraverso un comunicato hanno dichiarato il decesso. Alan si è spento circondato dagli affetti più cari e dai suoi migliori amici.
Il noto attore il prossimo 21 febbraio avrebbe compito 70 anni.

Alan Rickman vanta nella sua carriera circa 70 film, conquistando un Emmy e anche un Golden Globe per la serie tv si successo Rasputin.
L’attore era molto amato ed apprezzato dagli inglesi, per le sue interpretazioni.
Al cinema si è avviato al successo grazie al ruolo di cattivo in “Die Hard – Trappola di Cristallo” e sicuramente in “Harry Potter dove interpretava il ruolo di Severus Piton, il maestro di pozioni della saga.

 

Rickman era nato a Hammersmith a Londra, e cresciuto in una famiglia umile. L’attore era sposato con la politica Rima Horton, unica donna della sua vita.
Una delle prime ad esprimere cordoglio e dolore per la perdita di Alan Rickman è stata la scrittrice della saga di Harry Potter J.K. Rowling che scrive così in un post sul social Twitter:

Non ci sono parole per esprimere quanto sia scioccata e devastata. E’ stato un attore magnifico e un uomo meraviglioso” “Il mio pensiero – ha scritto in un altro tweet – è con Rima e la famiglia di Alan. Noi abbiamo perso tutti un talento strepitoso. I suoi cari hanno perso una parte del loro cuore“. “Sono molto triste – ha scritto su Facebook – mi sento così fortunata ad aver lavorato e ad aver passato del tempo con un uomo e un attore tanto speciale. Mi mancano molto le nostre conversazioni. Riposa in pace, Alan. Ti vogliamo bene“.

Tantissime frasi di cordoglio anche sui social, da parte di tantissimi fans, che si uniscono al dolore della famiglia di Alan.

img_1788478794184638.jpeg

 

 

 

Commenta la notizia, cosa ne pensi?

 

  • Seguici su Facebook

  • Seguici su G+