Il carciofo, un ortaggio dalle innumerevoli proprietà

di Redazione
In Varie
8 marzo 2017
Commenti:

Il Cynaria scolymus più comunemente conosciuto come Carciofo appartiene alla famiglia delle Composite. E' una pianta originaria dell'area del Mediterraneo. Attualmente è un ortaggio molto consumato ma il suo utilizzo come alimento risale a tempi antichissimi. Già gli egizi, i greci ed i romani lo consumavano abitualmente.

 

Il carciofo è stato oggetto di studi che hanno permesso di scoprire le sue grandi proprietà. Innanzitutto il carciofo ha un grande effetto depurativo sull’organismo. La presenza della cinarina (un acido presente all’interno delle bratte) e alla coloretina favorisce la diuresi e l’eliminazione delle scorie. In particolar modo va a favorire la depurazione del fegato favorendo le secrezioni biliari. A favorire la depurazione e la regolarità intestinale sono anche le fibre di cui questo alimento è ricco. Inoltre sono consigliabili per tutti coloro che soffrono di colesterolo o di calcoli renali. Alcune varietà di carciofo sono molto indicate per la depurazione della pelle, soprattutto se questa è grassa ed evidenzia la presenza di acne e punti neri. I numerosi studi sul carciofo hanno evidenziato le sue proprietà di rigenerazione del parenchima epatico.
La presenza del’inulina all’interno dei carciofi permette di tenere sotto controllo il livello degli zuccheri all’interno dell’organismo e questo rendono il carciofo un alimento importante per tutti coloro che soffrono di diabete.
La presenza dell’acido clorogenico conferisce al carciofo proprietà antiossidanti. Lo studio degli antiossidanti sugli ortaggi condotto dal USDA (U.S. Department of Agriculture) su un campione di 1000 ortaggi ha fatto sì che il carciofo si posizionasse al 7° posto per quantitativo di antiossidanti presenti. Gli antiossidanti presenti nel carciofo sono molto importanti perché permettono di prevenire le malattie cardiovascolari e quelle arteriosclerotiche. Inoltre, gli antiossidanti costituiscono uno tra i metodi principali per la lotta ai radicali liberi. A contrastare l’azione dei radicali liberi ci sono anche le Vitamine A, C,E ed i flavonoidi di cui i carciofi sono ricchi.
Il carciofo è una significativa fonte di potassio. Il potassio è un elemento importantissimo per l’organismo. Infatti, questo è capace di contrastare l’azione del sodio che provoca l’aumento della pressione sanguigna.
Inserendo regolarmente il carciofo nella nostra alimentazione possiamo arrivare ad avere il 12% della quantità di Vitamina K che l’organismo necessita. La Vitamina K previene la degenerazione celebrale, ritardando l’invecchiamento ed è un buon metodo preventivo nei confronti di malattie come la demenza senile e l’Alzheimer. L’importante ruolo della Vitamina K consiste anche nella corretta formazione delle ossa.
Molte delle sostanze benefiche presenti nel carciofo vengono perse durante la cottura, quindi è sempre preferibile consumarli crudi per sfruttarne a pieno le potenzialità.
Il carciofo è davvero un alimento dalle innumerevoli proprietà.

 

 

img_26230727484335.jpg

 

 

 

Commenta la notizia, cosa ne pensi?

 

  • Seguici su Facebook

  • Seguici su G+