Paura in Svezia: una sparatoria nel cuore di Malmö risveglia l’incubo del terrorismo

di Redazione
In Attualità
26 settembre 2016
Commenti:

Una sparatoria avvenuta ieri sera a Malmö ha causato diversi feriti: secondo le autorità locali si tratta di un regolamento di conti tra gang, ma qualcuno evoca la pista terroristica.

 

PAURA NEL QUARTIERE RESIDENZIALE – Una sparatoria e una forte esplosione hanno minato la tranquillità del centro di Malmö, cittadina a sud della Svezia e ha risvegliato in alcuni la fobia per il terrorismo di matrice islamica che si sta diffondendo in tutta Europa. Secondo quanto si apprende dai primi resoconti della polizia svedese, infatti, nella serata di ieri, intorno alle ore 19, è stata esplosa una serie di colpi nei pressi del quartiere Fosie, una delle zone residenziali della città. La sparatoria ha avuto luogo in un cortile condominiale e ha visto protagonista un’automobile, in seguito identificata, dalla quale sono partiti i proiettili. In tutto, sarebbero state tre le raffiche di spari e il bilancio provvisorio parla di quattro persone ferite, tra cui una persona colpita alla testa e anche un poliziotto che si trovava già sul luogo, in servizio d’ordine per il derby calcistico tra le squadre del Malmö FF e dell’Helsingborgs.

GANG LOCALI O PISTA TERRORISTICA? – Gli autori dell’azione sono ancora ignoti anche se la vettura, abbandonata qualche chilometro più avanti, è stata ritrovata dalla polizia che ora verificherà l’eventuale presenza di impronte digitali al suo interno: a far crescere il mistero è stata, successivamente, un’esplosione avvenuta ad Heleneholm, quartiere situato nel sud della città. Stando anche al quotidiano “Sydssvenskan”, nei minuti antecedenti alla sparatoria sarebbero state avvistate due moto sospette nei dintorni del quartiere, non escludendo un collegamento con i malviventi. Le autorità locali, al momento, sono maggiormente propense a credere che si sia trattato di una schermaglia, se non di un regolamento di conti, tra alcune gang del posto. Tuttavia, nessuno si sente di escludere a priori la pista terroristica, specialmente in un Paese in cui la comunità islamica è notevolmente cresciuta negli ultimi anni. Inoltre, non si tratta del primo episodio del genere in Svezia: lo scorso luglio, infatti, un’altra sparatoria con la stessa dinamica aveva avuto luogo in un noto centro commerciale.

 

 

 

 

Commenta la notizia, cosa ne pensi?

 

  • Seguici su Facebook

  • Seguici su G+