Smog: dopo la pioggia si respira a Milano, Roma e Napoli

di Redazione
In Attualità
4 gennaio 2016
Commenti:

La pioggia e i fiocchi di neve caduti sul Bel Paese hanno migliorato l'aria a Milano, Roma e Napoli dove erano state adottate misure per abbassare il valore del pm10.

 

Dopo più di due mesi in cui l’Italia non è stata minimamente toccata dalle piogge, ieri finalmente il maltempo è arrivato su tutta la penisola. Ed è stato un bene perchè grazie a queste precipitazioni, presentatesi sotto forma sia di pioggia che di neve, il valore del pm10 si è abbassato. A Milano i dati rilevati dalla rete di monitoraggio della Qualità dell’Aria di Arpa Lombardia hanno registrato una concentrazione di pm10 tra i 37 e i 49 microgrammi per metroquadro, nettamente al di sotto del limite massimo giornaliero di 50 mg/mu. Lo stesso è accaduto a Roma: dal bollettino di Arpa Lazio le concentrazioni di pm10 sono scese al di sotto del limite massimo. Ma nella capitale adesso sorge un altro problema, quello del guano scivoloso sulle strade che ha causato il blocco di un tratto del lungotevere per circa 9 ore dopo che si erano verificati diversi incidenti a motociclisti e auto.

Va bene anche a Napoli dove il sindaco Luigi De Magistris ha revocato l’ordinanza anti smog in vigore e ripristinato la precedente, permettendo anche ai veicoli Euro 4 di circolare. Resta invece attivo il divieto di circolazione per i veicoli appartenenti alla categoria al di sotto di Euro 4 nei seguenti giorni ed orari: lunedì, mercoledì e venerdì, dalle 9 alle 12:30 e dalle 14:30 alle 16:30. L’ordinanza generale resterà comunque attiva fino a marzo e lo stesso sindaco si ritiene soddisfatto della collaborazione dei cittadini napoletani che hanno rispettato le regole e dimostrato un alto senso civico.

 

 

 

 

 

Commenta la notizia, cosa ne pensi?

 

  • Seguici su Facebook

  • Seguici su G+