Curiosità

Ucciso il topo più grande del mondo: ben 120 centimetri

Capita spesso, soprattutto in prossimità di fogne urbane, di imbattersi in topi dalle dimensioni considerevoli, ma nessuno che si ricordi aveva le misure del roditore ucciso da un contadino di Consett, nella contea di Durham, nel Regno Unito. Il topo in questione, infatti, era lungo ben 120 centimetri e ci è voluto del coraggio per inseguirlo e prenderlo a bastonate.

Il protagonista della vicenda si chiama Brian Watson, contadino di 67 anni. Il fidanzato di sua nipote aveva avvistato il grosso animale mentre era intento a falciare il prato ed era entrato in casa per avvisare Brian della presenza non ben identificata. Prontamente l’uomo è uscito dalla porta con un bastone e si è subito lanciato all’inseguimento dell’ospite indesiderato. Dopo averlo raggiunto ha sferrato diversi colpi lasciando il povero roditore a terra privo di vita e solo allora si è reso conto che fosse un topo.

Intervistato dal Daily Mail, l’uomo ha raccontato di aver agito di impulso udendo le urla del ragazzo che aveva avvistato l’animale. Quello che si è trovato davanti agli occhi era il topo più grande che avesse mai visto in vita sua, ben quattro piedi di lunghezza, che equivalgono all’incirca ad un metro e venti centimetri. Il groso animale si era nascosto dietro un angolo all’uscita di Brian, ma l’uomo è comunque riuscito a scovarlo e a dargliele di santa ragione. Niente di eccezionale per Brian Watson che ha dimostrato sangue freddo da vendere se si pensa alle dimensioni dell’animale; l’uomo infatti racconta dell’accaduto con estrema tranquillità e si è perfino fatto fotografare con il trofeo di caccia tenuto in mano. Negli ultimi giorni ha infatti cominciato a circolare sul web la foto del contadino che tiene su con un bastone il grosso roditore. Molti sospettano che si tratti di un montaggio o che non sia un vero topo, ma a giudicare dalla foto la notizia sembra piuttosto attendibile.

Leave a Response