Attivati i bandi per i giovani che vogliono accedere al Servizio Civile Nazionale

di Redazione
In Attualità
1 giugno 2017
Commenti:

Giovani studenti o lavoratori part time, disoccupati o lavoratori occasionali, l'importante è che abbiano tra i 18 e i 29 anni e molta voglia di fare e aiutare il prossimo.

 

Il nuovo bando per accedere al Servizio Civile Nazionale è stato lanciato in queste ore dal Dipartimento della gioventù e del Servizio Civile Nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Potrebbe coinvolgere circa 50 mila giovani italiani il nuovo bando del Servizio Civile Nazionale, sul territorio italiano o all’estero. Inizierà nel 2017 per finire nel 2018, probabilmente i progetti saranno attivati in autunno. I ragazzi potranno scegliere tra molti progetti con scopi sociali, di cui 94 all’estero in zone a forte impatto sociale come le regioni sudamericane, dell’America centrale e africane. In Italia i progetti si dividono tra tutte le regioni e province autonome, 1.887 di cui 94 all’estero sono proposti dagli enti iscritti all’Albo Nazionale e 2.907 dalle associazioni ed enti iscritti agli enti locali, provinciali e regionali.

 

Alla selezione per partecipare ai progetti possono partecipare tutti i giovani dai 18 anni fino a che non abbiano compiuto il 28esimo anno di età, senza distinzioni di sesso, religione ed etnia, e che al momento della presentazione della domanda siano in possesso della cittadinanza italiana. Il candidato per poter accedere ai progetti proposti deve godere dei diritti civili e politici vigenti nel nostro Stato nonché non avere condanne pendenti oppure essere stato condannato in primo grado di giudizio per crimini non colposi commessi con l’utilizzo della violenza. L’accesso al servizio civile nazionale è vietato anche per quelli che hanno commesso crimini e violenza appartenendo a gruppi di eversione o alla criminalità organizzata.

La domanda di ammissione deve essere presentata secondo la procedura comunicata sul sito del servizio civile nazionale serviziocivile.gov.it entro le ore 14 del 26 giugno. Alla voce “progetti” sul sito indicato, il candidato può consultare i diversi progetti proposti e candidarsi esclusivamente ad un singolo progetto, pena l’esclusione immediata dal bando in corso.

 

 

 

Commenta la notizia, cosa ne pensi?

 

  • Seguici su Facebook

  • Seguici su G+