Barbie, si cambia. La bambola sarà più “umana”

di Redazione
In Attualità
29 gennaio 2016
Commenti:

Svolta nel mondo del celebre giocattolo per bambine: addio allo standard alta, snella e bionda. Le nuove saranno più vicine agli standard femminili reali.

 

Dopo quasi 60 anni di onorata carriera, Barbara Millicent Roberts, conosciuta semplicemente come Barbie, cambia look. La Mattel, azienda produttrice della bambola e tanti altri giocattoli, ha deciso di rilasciare sul mercato tre nuove edizioni, alternative alla Barbire ‘classica’, biondissima e dalla silouhette perfetta.

Spazio dunque alla ‘petit’ (minuta), la ‘tall’ (alta) e la curvy (formosa), secondo tre canoni più vicina alla realtà quotidiana femminile.
Ma il cambio nelle fattezze non si limita solo alla corporatura, ma anche all’acconciatura e al colore della pelle: sarà disponibile infatti una vasta gamma di Barbie dai capelli corti o ricci, oltre che di pigmentazione più o meno scura rispetto alla classica bambola Mattel.

 

L’azienda in passato è stata aspramente criticata per le proporzioni non propriamente realistiche della bambola, che secondo molti avrebbe potuto lanciare un messaggio sbagliato alle tante bambine in possesso di ‘Barbie’, spingendole a regimi alimentari estremi pur di somigliare alla loro beniamina dai capelli biondi.

Le nuove bambole, chiaro segnale di un settore che cambia e si adegua alle nuove realtà globali, saranno messe in commercio dal 1 marzo, ma è già possibile preordinarle su internet.

 

 

 

Commenta la notizia, cosa ne pensi?

 

  • Seguici su Facebook

  • Seguici su G+