Bohemian Rhapsody: nel film biografico in uscita, un Freddie Mercury senza eccessi

di Redazione
In Cinema
19 settembre 2018
Commenti:

Il titolo è altisonante, ma non poteva essere da meno per un film che ripercorre e racconta la storia di una delle più grandi pop star di tutti i tempi, Freddie Mercury

 

Uno spaccato quello raccontato in Bohemian Rhapsody, che attraverso la vita del frontman Freddie Mercury, scomparso nel 1991 a causa dell’Aids, ripercorre la vita di una delle band più famose al mondo, i Queen.

Nel film infatti si scoprono personaggi che non calcano il palco, ma che hanno determinato le vicissitudini legate alla vita e alla morte della star.
Dal manager personale, Paul Prenter, che è legato indissolubilmente alle storie di droga che segnarono per sempre la vita di Freddie, fino alla prima ragazza, poi amica Mary Austin, presenza costante e coerente.

 

Interpretazione ben riuscita quella di Rami Malek, che se ne esce con un volto tutto nuovo. L’attore ha dichiarato:

“Ero un fan, ma dopo il film sono visceralmente innamorato della musica dei Queen.” 

Ecco quello che sancisce l’interpretazione di Rami. Bohemian Rapsody è un film biografico, di una band che vive uno spaccato sociale e personale in continuo cambiamento. Dall’entusiasmo dei primi successi, al buco nero della droga, fino ad arrivare alla tragedia annunciata, la morte per AIDS. Forse troppo edulcorato, il film presenta i personaggi in chiave rivista, senza gli estremi e in modo poco conflittuale.

L’anteprima mondiale sarà il 23 ottobre alla Wembley Arena di Londra, pochi giorni dopo l’uscita della colonna sonora,in Italia arriverà in sala il 29 novembre.

 

 

  • Seguici su Facebook

  • Seguici su G+