Oroscopo per il 2015? Come volete, ma intanto il Cicap smaschera tutte le profezie sbagliate per il 2014

di Redazione
In Varie
30 dicembre 2014
Commenti:

Mentre in rete e sui giornali impazzano le previsioni per l'anno venturo, il Cicap tira le fila sulle previsioni dello scorso anno, evidenziando come molte si siano verificate palesemente infondate.

 

Il 2014 si sta per chiudere e, come da tradizione, il CICAP ha analizzato e verificato se  e come si siano avverate le previsioni che gli astrologi e i veggenti più famosi fecero all’inizio di quest’anno. Scorrendo velocemente la relazione del Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sulle Pseudoscienze si può notare come siano davvero tanti gli eventi predetti che poi non si sono verificati: alcuni fortunatamente, come lo scoppio del terzo conflitto mondiale, il quale sarebbe dovuto iniziare nei primi mesi del 2014, altri sfortunatamente, come la vittoria dell’Italia ai mondiali brasiliani dove, alla prova dei fatti, le cose sono andate in modo completamente opposto.

Massimo Polidoro, che di questo ente è segretario, ha ricordato come sia da 25 anni, ovvero da quando il Cicap è nato, che vengono effettuate tali verifiche. Lo psicologo e scrittore ha messo l’accento sul fatto che non vi è l’abitudine di andare a sincerarsi se le previsioni di astrologi e veggenti si sono effettivamente concretizzate e questo comporta che le loro capacità non vengano mai realmente “testate sul campo”. Il segretario del Cicap si è poi soffermato su come, in considerazione del fatto che sbagliare tutte le previsioni è statisticamente quasi impossibile, vengano spesso pubblicizzate, da chi si guadagna da vivere in questo modo e voglia consolidare la propria fama o farsi un nome, solo le previsioni che si sono effettivamente tramutate in realtà. Il controllo effettuato dal Cicap serve, secondo Polidoro, per contrastare la credenza che l’astrologia possa risultare utile e per ricordare a tutti come:

 

“Essa non serva a prevedere il futuro”.

Ebbene, si può dire che anche quest’anno gli astrologi e i veggenti escano con le “ossa rotte” dal controllo che il Cicap ha effettuato sull’avveramento o meno delle loro previsioni.
Stefano Bagnasco, di stanza all’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e che per il Cicap dirige il Gruppo di Studio sull’Astrologia, commentando i risultati della ricerca effettuata ha affermato che:

“Anche se non si è in presenza di un vero e proprio studio scientifico è stato nuovamente acclarato che nessuna pratica divinatoria è in grado di fare meglio di una persona intelligente, che si informa e cerca di fare previsioni basate su un ragionamento logico”.

Andando a vedere i diversi settori nei quali astrologi e veggenti hanno fatto previsioni, si può notare come più interesse del solito abbia suscitato la politica nostrana. Tendenzialmente molti hanno scommesso su Enrico Letta e la tenuta del suo esecutivo: basti pensare che l’astrologo Perfetti aveva affermato che “il governo Letta sarebbe rimasto in carica a lungo” o che Grazia Mirti aveva previsto un Letta primo ministro per buona parte del 2014. Anche il Divino Otelma aveva predetto un Letta in grado di arrivare alla fine dell’anno. Tutti sanno come è andata nella realtà, con Renzi che gli è subentrato a Febbraio: evento questo che era stato previsto da Teodora Stefanova, la quale però ha sbagliato moltissime altre previsioni, come ad esempio quelle secondo le quali Maroni avrebbe fondato un nuovo movimento politico e l’Italia avrebbe avuto per la prima volta nella sua storia un Presidente della Repubblica donna.
Sempre per quanto riguarda la politica italiana una delle previsioni smentite in pieno dai fatti è stato il divario alle amministrative tra il PD e il M5S: il Divino Otelma aveva pronosticato un distacco a favore del PD di una percentuale che non sarebbe andata oltre il 5%: sappiamo che alla fine il distacco è stato di poco meno del 20%. Ma chi ha avuto un anno politicamente difficilissimo, smentendo in pieno le previsioni di astrologi e veggenti, è stato Mario Monti: Caterina Galloni all’inizio del 2013 aveva affermato che Monti avrebbe vissuto quell’anno da protagonista e che nel 2014 sarebbe per lui arrivato un importante incarico nell’ambito dell’Unione Europea. La realtà ha sancito una marginalizzazione di Monti, che ha subito una pesante sconfitta elettorale con il Partito da lui fondato e che poi ha praticamente abbandonato e la mancata nomina ad un ruolo di prestigio nell’UE.

Spostando l’attenzione sulla politica internazionale, spiccano gli errori di quanti avevano predetto un 2014 molto positivo per Obama (che invece ha dovuto fare i conti con la batosta nelle elezioni di medio-termine) e un Bergoglio costretto a dimettersi per problemi di salute (e invece Papa Francesco è ancora saldamente al suo posto). Fortunatamente smentite anche le previsioni di alcuni veggenti russi che, tre anni fa, avevano affermato che durante i Giochi di Sochi sarebbe esploso il terzo conflitto mondiale.
Errori sono stati commessi anche nelle previsioni su eventi e personaggi televisivi e sportivi. Il Divino Otelma ad esempio aveva affermato che Francesco Renga avrebbe trionfato all’Ariston, mentre alla fine a vincere è stata Arisa. Per quanto riguarda il calcio, se è vero che Teodora Stefanova aveva predetto “grandi mutamenti per Conte e l’addio di Quagliarella“, va detto che non si sono però verificate le partenze di Hamsik ed El Shaarawy da Napoli e Milan. Insomma, moltissime sono state le previsioni, non solo calcistiche, che non si sono verificate: una prova ulteriore, se mai ce ne fosse stato bisogno, che le previsioni di astrologi e veggenti sono solo previsioni e nulla più.

 

 

  • Seguici su Facebook

  • Seguici su G+