Le Luci di Marfa: quale l'origine dei globi luminosi nei cieli del Texas?

di Giuseppe Genova
In Misteri
22 settembre 2013
Commenti:

Rimane un mistero l'origine delle luci multicolore che attraversano, ormai abitualmente i cieli di Marfa, piccola località in Texas.

 

[adintend_ads_title]

E’ un mistero ancora insoluto, quello delle cosiddette Luci di Marfa, le manifestazioni di origine luminosa che si verificano da anni in Texas, nel deserto che si trova attorno a questa cittadina.

 

Ormai sempre più frequenti sono le testimonianze di chi ha visto queste luci all’improvviso nel Cielo. Sarebbero di diversi colori, gialle, blu, bianche e rosse e con un comportamento alquanto bizzarro: in alcuni casi, se ne starebbero immobili nel cielo, in altri invece passerebbero velocissime, dividendosi in due parti per poi addirittura ricongiungersi.
Di solito i curiosi si riuniscono sul Mitchell Flat, ad est della città di Marfa, in attesa degli eventi. Che si verificano senza alcun preavviso o alcuna stagionalità, anche se pare siano più frequenti nel periodo estivo e naturalmente la notte.
Come è facile immaginare, il fenomeno è fonte di popolarità per Marfa, un centro che conta solo tremila abitanti. Ormai la sue luci sono diventate un’attrazione per tanti turisti e la cittadina organizza ogni anno nel periodo estivo una festa, chiamata ‘Marfa Lights Festival‘. Si tratta in pratica di una sagra di paese, organizzata con tutti i crismi con bancarelle e vendita di prodotti, che dimostra come le misteriose luci siano divenute in poco tempo una fonte di guadagno per gli abitanti di Marfa.
Le prime testimonianze storiche sull’avvistamento di luci strane nella zona risalgono al 1883, quando un capomandria si accorse del fenomeno e interpellando gli abitanti del luogo, scoprì che si trattava di qualcosa di già noto anche a loro. Inizialmente si pensò ad alcuni fuochi provenienti da un accampamento apache, ma non furono mai trovate tracce di legna arsa.
Il mistero si è infittito durante il secolo scorso. Negli anni quaranta, si provò anche a sorvolare la zona per cercare di capire meglio l’origine di quelle fonti luminose, ma senza alcun risultato.
Le ipotesi più fantasiose si sono accavallate negli anni per fornire una spiegazione a quegli avvistamenti di luci. Alcuni hanno sostenuto trattarsi degli spiriti dei conquistatori spagnoli che vagano in cerca di pace, altri hanno detto che le luci non sono altro che i fanali delle moto e delle auto che scorrono sull’autostrada che passa vicino.
Per altri ancora sarebbero alieni, e la spiegazione scientifica più plausibile parla di una fenomeno di rifrazione della luce: il che ricondurrebbe il tutto ad una semplice illusione ottica.

[ai_ads]
Si parla anche del fenomeno dei ‘fuochi fatui’, ovvero la reazione chimica prodotta dalla fosfina e dal metano a contatto con l’aria, che determina piccoli incendi.
Due ingegneri aerospaziali hanno fornito pareri discordanti sulle Luci di Marfa: per Bunnell le rocce ignee della zona produrrebbero una carica piezoelettrica, mentre il collega Stephan non ritiene questa un’ipotesi fondata.

 

 

 

Commenta la notizia, cosa ne pensi?

 

  • Seguici su Facebook

  • Seguici su G+