Nuovo ordine Mondiale: le guerre mondiali pianificate da sempre. Ora la terza

di Giuseppe Genova
In Misteri
14 aprile 2013
Commenti:

Guerre Mondiali pianificate a tavolino e parte di una strategia ben precisa? In molti lo pensano.

 

Il disegno che avevano in mente i padri del mondialismo moderno, ovvero Jan Amos Kominsky soprannominato “Comenius” e il suo successore Johann Valentin Andreae, è stato concretamente realizzato nel famoso 24 Giugno 1717 dai membri stretti della Massoneria. Quest’ultimi definirono la via da seguire del “Novus ordo Sec(o)lorum“.

L’obiettivo di questo pensiero era quello di costituire un Governo mondiale dando origine al Nuovo Ordine Mondiale, nel quale il razzismo sarebbe svanito perchè tutti gli uomini sarebbero diventati di una razza unica davanti a un’unica religione. Per fare ciò è stata influenzata la politica, il sociale, l’economia e l’educazione.
Il primo passo per realizzare il nuovo ordine mondiale è stata la nascita il 4 Luglio del 1776 di una Nazione fondata su nuovi principi, allora – occorre comprenderlo – ben lontani dagli stati Europei, ovvero gli Stati Uniti d’America. Infatti l’Europa alla fine del’700 era governata da moltissime monarchie, ma soprattutto l’influenza della Chiesa era davvero preponderante. Perciò il cambiamento che avvenne nel vecchio continente fu lungo e doloroso,con la Rivoluzione Francese nel 1789, l’Inquisizione, il Risorgimento,

 

In Italia i profeti del cambiamento furono Garibaldi e Mazzini, con la spedizione dei mille ( anche se si narra che l’Inghilterra avesse mandato 20 mila uomini per aiutare Garibaldi a conquistare l’Italia). Mentre, occorre ricordarlo,  i moti Mazzinani non miravano solo all’unificazione dell’Italia ma anche dell’Europa. Ciò è testimoniato anche dalla lettera che lo stesso statista scrisse al suo amico Albert Pike ( uno dei membri più importanti della Massoneria moderna), Questa lettera è la testimonianza la profezia della sinistra triade ovvero “crisi, guerra e rivoluzione” o meglio esprime il concetto di “ordo et caos“.

Una teoria che postula la programmazione delle guerre mondiali da decenni, perseguendo precisi obiettivi per ciascun conflitto:

  •  Lo scopo della prima Guerra Mondiale era quello di consentire agli “Illuminati” di sconfiggere il potere dello Zar, e trasformare la Russia in un paese comunista ateo. Solamente così la Russia sarebbe stato in grado di distruggere gli altri governi, indebolendo le religioni.
  • Il fine della Seconda Guerra Mondiale doveva essere quello di sconfiggere il Nazismo da parte dei fascisti permettendo di aumentare il potere dei sionisti politici, consentendo la nascita dello stato d’Israele in Palestina. Inoltre si doveva costituire “un’Internazionale comunista” forte quanto la spiritualità cristiana.
  • Nella Terza Guerra Mondiale lo Stato d’Israele e l’islam si distruggeranno a vicenda, mentre le nazioni rimanenti e contrapposte fra loro, si combatteranno fra loro fino al completo esaurimento fisico, mentale ed economico.

Pike in una delle sue lettere al suo amico Mazzini affermava che con la fine dell’ultima guerra l’uomo di fronte a un mondo privo di ideali e pieno di malvagità e distruzione causato dai nichilisti e dagli atei, dove la religione cattolica si rivelerà un inganno e solo allora la pura dottrina luciferina ( una filosofia secondo Pike, ma per lo stesso padre di 2001 Odissea nello Spazio, Arthur C- Clarke, tesa al raggiungimento della verità per l’uomo)  comparirà davanti alle persone, distruggendo per sempre la cristianità e l’ateismo.

 

 

 

 

Commenta la notizia, cosa ne pensi?

 

  • Seguici su Facebook

  • Seguici su G+