Viaggio nel tempo: Incredibile nel film di Charlot del 1928 "Il Grande Circo, donna parla al cellulare?

di Giuseppe Genova
In Misteri
7 ottobre 2012
Commenti:

Donna che parla al cellulare nel 1928? L'immagine tratta dal film di Charlie Chaplin, The Circus, probabilmente, non troverà mai risposta....

 

Nonostante siano passati due anni dalla misteriosa “scoperta” il film di Charlie Chaplin, Il grande circo (The circus) fa ancora parlare di se.

Vi è infatti un mistero tuttora irrisolto all’interno della pellicola che suscita dal 2010, anno della sua prima scoperta, numerosissime ipotesi e interrogativi. Ma per chi non avesse mai sentito questa storia è bene fare un salto indietro. Corre l’anno 1928 e ad Hollywood sono tutti in grande trepidazione per l’anteprima del nuovo film del maestro del cinema muto Charlie Chaplin. Il film che sta per essere proiettato presso il Manns Chinese Theatre è The Circus che, come tutti sappiamo, valse un premio oscar alla carriera del noto attore-regista. Ma fin qui, la storia è nota: Chaplin non citerà mai questo film nella sua autobiografia, poiché la pellicola gli costò l’esclusione dalla ambitissima candidatura come miglior attore presso l’Accademy (A.M.P.A.) per poter vincere il tanto meritato oscar.Nonostante ciò la critica mondiale ha giudicato il film come uno dei più grandi capolavori del cinema di quel periodo per le sue innovazioni e per la sua sceneggiatura. Ciò che è poco noto della storia di questo film è un’ immagine scoperta solo nel 2010 da George Clarke, appassionato film-maker indipendente, che ha riportato su you tube il frammento della premiere in cui una misteriosa donna, camminando tranquillamente sul marciapiedi in direzione dell’anteprima del film si muove come se stesse parlando al cellulare, ossia portando una mano all’orecchio e bisbigliando alcune incomprensibili frasi. Il video sul canale di you tube fa il giro del mondo e migliaia di persone cominciano a chiedersi chi sia quella donna, ma, soprattutto, come sia possibile che parlasse al cellulare nel 1928, a quasi cinquant’anni di distanza dalla nascita dei telefoni portatili. Il mistero resta ancora tale, poiché nonostante le verifiche e i controlli di numerosi esperti, nessuno è riuscito a fornire una spiegazione razionale al comportamento della donna.

 

Le ipotesi fornite sull’accaduto sono tantissime e molte di loro hanno un vero e proprio carattere fantascientifico. La tesi “fantastica” più accreditata è quella che vede nella corpulenta signora una viaggiatrice del tempo, ma anche se così fosse con chi stava parlando e soprattutto come era in grado di parlare al cellulare data l’inesistenza di antenne radio e ripetitori di segnali per apparecchi mobili?

La seconda tesi “fantastica” è quella inerente la “crono-turista” ossia l’appassionata di disastri storici che torna indietro nel tempo per verificare di presenza cosa sia realmente successo, senza però poter interferire con il corso della storia. In questo caso la signora, appassionata anche dei film di Charlie Chaplin, sarebbe tornata per assistere al crollo della borsa di Wall Street del 1929.

Vi sono inoltre tesi divertenti e curiose che vedrebbero nella misteriosa signora diversi personaggi: Mary Poppins, il Capitano Kirk di Star Trek, una spia o il Dott. Who. L’ipotesi più probabile, e forse anche più sensata, è quella che la donna stesse parlando da sola o imprecando contro qualcosa di mal funzionante che si sia portata all’orecchio per testarne effettivamente il danno. Gli appassionati di Chaplin invece ci tengono a sottolineare come lui abbia voluto far parlare di se anche nelle generazioni future, ed essendo a conoscenza delle telecamere di sorveglianza fuori la sala, abbia voluto prendersi gioco dei futuri spettatori organizzando un bello scherzo: la signora sarebbe, infatti, sua cognata che gioca con lui al telefono senza fili portandosi un bicchierino all’orecchio e sussurrando come la gente sarebbe caduta facilmente a questo scherzo.Quello che è accaduto veramente non potremo mai saperlo e anche se la spiegazione razionale avrebbe già la risposta in tasca, quello dei viaggi nel tempo è un sogno così affascinante che molta gente preferirà di gran lunga continuare a sognare, piuttosto che ammettere una brutta e dura realtà.

 

 

 

Commenta la notizia, cosa ne pensi?

 

  • Seguici su Facebook

  • Seguici su G+