Attualità

XXXII Olimpiade di Tokyo – Giochi Olimpici Estivi

L’avvio dei Giochi Olimpici tra paure e difficoltà

Il Giappone resta in con il fiato sospeso per queste Olimpiadi che gli abitanti di Tokyo realmente non riescono proprio a digerire. Quotidianamente vengono creati allarmismi riguardanti potenziali situazioni di pericolo contagio da Virus Covid, al punto che, anche oggi che le gare sono di fatto cominciate, non c’è ancora l’assoluta certezza che i Giochi vengano alla portati a termine senza problemi.

Oltre 10.000 atleti si fronteggeranno con l’obiettivo di mettere al collo almeno una delle 1089 medaglie che verranno distribuite in poco più di due settimane di gara. In oltre 72 specialità si assegneranno i doppi bronzi e ci sarà la prima volta storica per arrampicata sportiva, skateboard, surf, karate e si è già assistito al grande ritorno di baseball e softball con l’esordio della squadra femminile italiana che è uscita sconfitta dal primo match.

Tokyo avrebbe già dovuto ospitare le Olimpiadi già nel 1940, ma la guerra fece saltare i piani.

Subito dopo la guerra, in un clima di ottimismo e rinascita, Tokyo si candidò per ospitare le Olimpiadi del 1964: ne ottenne l’assegnazione solo quattordici anni dopo lo scoppio delle bombe atomiche.

Oggi, le limitazioni imposte dal coronavirus, che anche in Giappone sta attraversando una fase di recrudescenza, faranno sì che atleti ed atlete si contendano le medaglie senza pubblico a supporto, anche se gli appassionati potranno seguire tutto dagli schermi di casa. Da noi Olimpiadi verranno trasmesse integralmente su Discovery+ e i canali Eurosport, ma alcune gare saranno trasmesse in chiaro anche da Rai2.

Abbiamo concordato che in base alle circostanze ed alla situazione Covid, convocheremo di nuovo un meeting a cinque.

La Nazionale Italiana

Per questa Olimpiade don Gionatan De Marco, dirigente dell’Ufficio nazionale della CEI per la Pastorale del Tempo Libero, Turismo e Sport, sarà il Cappellano della Squadra Olimpica Italiana che concorrerà a Tokyo 2020 – Giochi della XXXII Olimpiade, con 384 (198 uomini e 186 donne) atleti Italiani che si sfideranno in 36 discipline differenti.

Emblematica in questo contesto è la serie Mimì e la nazionale della pallavolo, tratta dal manga di Chikako Urano e andata in onda in Giappone alla fine degli anni ’70, per poi essere trasmessa in Italia con vari doppiaggi dai primi ’80.

A Tokyo, il numero 1 dell’OMS – Tedros Adhanom Ghebreyesus – ha detto che “il mondo dovrebbe fare come il mondo olimpico per battere la pandemia”.