European Film Awards: il polacco “Ida” pigliatutto, premio per Pif per il suo film contro la mafia

di Redazione
In Cinema
16 dicembre 2014
Commenti:

Nella rassegna che celebra il film del continente, la parte del leone la fa l'opera polacca "Ida" di Pawel Pawlikowski, che si aggiudica i premi premi per il miglior film, regia, sceneggiatura, fotografia e per il maggiore numero di voti da parte del pubblico. Gloria anche per l'Italia con Pif e Alessandro Rak.

 

Grande successo per l’Italia agli European Film Awards. Pif si è aggiudicato il riconoscimento per la miglior commedia con il suo film ‘La mafia uccide solo d’estate‘. Tra i film d’animazione, il premio è stato conquistato da ‘L’arte della felicità’, diretto dal regista napoletano Alessandro Rak.

Pierfrancesco Diliberto, in arte Pif, si è detto felice del premio ricevuto e ha dedicato la vittoria alle vittime della mafia. Il personaggio televisivo, originario di Palermo, ha sottolineato la gravità della mancanza di una legge contro la mafia a livello europeo. Un tema scottante trattato con ironia, in un periodo poco positivo a causa degli scandali che stanno colpendo Roma. Per Pif, Palermo è stata anche la Patria di grandi uomini come Boris Giuliano e Rocco Chinnici, e non solo quella della malavita organizzata. Soddisfatto anche l’altro vincitore nostrano Alessandro Rak, che ha dedicato i riconoscimenti conquistati alla sua città, Napoli, e ai suoi due nipoti Ludovico e Nicolò. Nulla da fare per Paolo Virzì, Valeria Bruni Tedeschi e il ‘Sacro Gra’ di Gianfranco Rosi, rispettivamente per la regia e il premio di miglior attrice de ‘Il capitale umano‘ e per il riconoscimento di miglior documentario.

 

Ma la pellicola che ha riscosso maggiori successi è stata la polacca ‘Ida‘ di Pawel Pawlikowski, totalmente in bianco e nero e vincitrice dei premi per il miglior film, regia, sceneggiatura, fotografia e per il maggiore numero di voti da parte del pubblico. Steve McQueen ha vinto il premio per il Contributo Europeo al cinema internazionale. Ed Guiney si è aggiudicato il riconoscimento per la migliore Co-Produzione a livello europeo. McQueen si è detto orgoglioso del suo lavoro, nonostante richieda numerose responsabilità. Timothy Spall miglior attore per ‘Mr. Turner‘, mentre la miglior attrice è stata Marion Cotillard per ‘Due giorni, una notte‘,  dramma legato alla precarietà del lavoro moderno diretto dai fratelli Dardenne.

 

 

  • Seguici su Facebook

  • Seguici su G+