Genova, suicida davanti alla madre dopo perquisizione Gdf

di Redazione
In Cronaca
14 febbraio 2017
Commenti:

Genova è sotto choc per il suicidio di un sedicenne che davanti alla madre ha deciso di farla finita.

 

Il ragazzo è morto dopo essere precipitato dal balcone della propria abitazione. Sgomento tra i familiari anche per via delle motivazioni che hanno portato al gesto del ragazzo di 16 anni. Il tutto è accaduto a Lavagna, in provincia di Genova, ed il suicidio del giovane è avvenuto mentre era in corso una perquisizione della Guardia di Finanza nella propria abitazione.

Il 16enne era già finito sotto gli occhi dei militari che durante un controllo all’uscita dal proprio liceo lo avevano trovato in possesso di diversi grammi di sostanze stupefacenti. La cosa non è passata inosservata e così gli agenti della Guardia di Finanza hanno deciso di sottoporre il ragazzo ad una attenta perquisizione per capire se in possesso di altre dosi di droga. Durante il controllo lo stesso ragazzo aveva confessato agli agenti di essere in possesso di 10 grammi di hashish e subito ha provveduto a consegnarli. Il tutto prima di commettere l’insano gesto, gettandosi dal terzo piano della sua abitazione a Lavagna.

 

Il ragazzo ha approfittato di un momento di distrazione dei genitori mentre erano a colloquio con i finanzieri. Non ci ha pensato due volte e si è lanciato dalla finestra della sua camera. Troppo gravi le ferite e le escoriazioni riportate sul corpo e che hanno determinato la morte del ragazzo. Il decesso è avvenuto mentre gli operatori del 118 stavano preparando il trasferimento verso l’ospedale San Martino di Genova.

La situazione ha gettato nel più totale sconforto non solo i genitori, ma anche gli stessi finanzieri. Testimoni di un suicidio che ha destato non poco clamore anche in tutta la comunità di Lavagna, dato che la famiglia è molto conosciuta nella zona. Durante le indagini non è passata inosservata la sincerità del ragazzo che da incensurato ha subito ammesso di essere in possesso di un quantitativo di droga. Le indagini proseguiranno anche per capire se ci sono stati altri fattori che avrebbero potuto causare il suicidio del giovane. Si cercherà di risalire anche ai fornitori della droga e di capire i suoi legami con questi personaggi finiti sotto indagine.

 

 

 

Commenta la notizia, cosa ne pensi?

 

  • Seguici su Facebook

  • Seguici su G+