Incendio a Firenze: muore un uomo di 56 anni

di Redazione
In Cronaca
14 luglio 2017
Commenti:

Stanotte un uomo è morto nell'incendio della sua casa nel centro di Firenze. Inutili i tentativi di rianimarlo. L'ipotesi più accreditata è un incidente domestico. L'appartamento era in stato di abbandono.

 

Una triste storia ha svegliato Firenze. Un uomo di 56 anni ha perso la vita nell’incendio che ha devastato il suo appartamento situato in una storica palazzina di via de’ Neri, nel cuore del capoluogo toscano.

Mancava poco alle 3 di notte quando uno dei condomini, allarmato dal fumo denso e soffocante, si è svegliato e ha visto le fiamme divampare dalla camera da letto della casa del quarto piano. Immediata la chiamata ai vigili del fuoco che sono arrivati sul posto nel giro di pochi minuti con un’autobotte, due squadre e un’autoscala. I pompieri hanno subito individuato l’uomo di nazionalità italiana e lo hanno portato fuori dall’abitazione in cui viveva da solo. Sia i vigili del fuoco che i sanitari del 118, accorsi sul luogo con un’ambulanza della Misericordia per assistere eventuali feriti, hanno effettuato numerosi tentativi di rianimazione. Purtroppo per l’uomo non c’è stato nulla da fare. Nessun altro è rimasto ferito.

 

I pompieri sono riusciti a circoscrivere l’incendio che non si è propagato agli altri appartamenti anche se sono in corso verifiche sull’abitabilità della palazzina per scoprire eventuali danni o lesioni. Sul posto è giunta anche la polizia che ha ascoltato i testimoni per ricostruire la dinamica di quanto accaduto. Dai primi rilievi è emerso che l’appartamento era degradato e in stato di abbandono.

Gli inquirenti non escludono alcuna ipotesi. L’uomo potrebbe essersi addormentato con la sigaretta accesa oppure c’è stato un cortocircuito innescato da qualcosa lasciato in carica (forse un fornelletto). Le indagini chiariranno i contorni di questa drammatica vicenda.

 

 

 

Commenta la notizia, cosa ne pensi?

 

  • Seguici su Facebook

  • Seguici su G+