Macabra scoperta nelle campagne di Vercelli: cacciatore trova un cadavere all’interno di una valigia

di Redazione
In Cronaca
8 novembre 2017
Commenti:

Un macabro episodio di cronaca nera si è verificato nei giorni scorsi in una zona di campagna tra le province di Biella e Vercelli: un cacciatore di passaggio nei boschi tra Alice Castello e Cavaglià ha ritrovato un cadavere in avanzato stato di decomposizione all'interno di una valigia.

 

Da fonti ufficiali emerge che il ritrovamento risale a Sabato 4 Novembre, ma ne è stata notizia con alcuni giorni di ritardo per consentire le indagini del caso. Interrogato dagli investigatori, l’uomo che ha dato l’allarme ha raccontato di essere stato colpito durante la sua battuta di caccia da un odore nauseabondo proveniente da alcune sterpaglie situate sotto un cavalcavia e di avere avuto subito un brutto presentimento: si trattava di una puzza troppo forte da sopportare e il cacciatore ha deciso di chiamare aiuto.

Non appena ricevuta la segnalazione sul posto sono intervenuti i carabinieri che hanno ritrovato una valigia di medie dimensioni, con all’interno un cadavere in posizione rannicchiata ed in avanzato stato di decomposizione.

 

L’area del ritrovamento si trova in prossimità di una discarica di rifiuti, al di sotto del cavalcavia autostradale, ma non si tratta di una zona particolarmente isolata e questo elemento infittisce il mistero: chi ha abbandonato la valigia con il cadavere a pochi chilometri da un centro abitato?

A questa domanda cercherà di dare risposta l’autopsia che verrà effettuata nei prossimi giorni sui resti del cadavere. Le condizioni in cui è stato trovato il corpo non hanno infatti consentito di ricavare alcuna informazione utile per risalire all’identità della persona. Non è stato possibile capire se si trattasse di un uomo o di una donna, definirne l’età, individuare eventuali segni di violenza e stabilire la data presunta del decesso.

In attesa dell’esito dell’autopsia gli investigatori stanno scandagliando le liste delle persone scomparse negli ultimi mesi nel Vercellese e nel Biellese, con la speranza di poter dare un nome ed una degna sepoltura al misterioso cadavere.
A prescindere dall’esito che avranno le indagini questo ritrovamento ha scosso profondamente gli abitanti della zona: si tratta di un orribile caso di cronaca avvenuto in un contesto geografico e sociale normalmente tranquillo.

 

 

 

Commenta la notizia, cosa ne pensi?

 

  • Seguici su Facebook

  • Seguici su G+