Sirene: filmato su Discovery ne prova l'esistenza! Fake ben costruito? (video)

di Giuseppe Genova
In Misteri
8 dicembre 2013
Commenti:

Trasmissione su Discovery mostra il video di un ipotetica sirena- Al di là dell'affidabilità dello stesso, sorprendono le due smentite del Dipartimento di Giustizia federale americano.

 

[adintend_ads_title]

Dopo l’andata in onda dell’episodio di Animal Planet, il 26 Maggio 2013, la curiosità si intensifica sull’esistenza o meno delle Sirene.

 

Le prove o gli indizi che fanno viaggiare la nostra fantasia dalla realtà di tutti i giorni fino alla più epica leggenda, sembrano non mancare.
La storia, o meglio la preistoria, sembra poter assecondare l’ipotesi, poiché esiste una teoria evoluzionistica, quella delle scimmie acquatiche, che spiega che gli ominidi da cui discende l’uomo hanno vissuto per un lungo periodo nell’acqua. A questo punto la domanda è: perché non dovremmo poter credere al fatto che mentre alcuni di questi ominidi sono ritornati a vivere sulla terra ferma, altri possano essere rimasti in acqua evolvendo in qualche forma umanoide acquatica? Darwin ci ha insegnato che sono davvero moltissime le variabili da considerare in campo evoluzionistico e quindi, ipoteticamente, è possibile che in diverse condizioni ambientali la stessa specie originaria si sia evoluta in due diverse ma simili varianti.
Ma qui restiamo nel campo delle ipotesi, chiaramente; ipotesi che possono essere avvalorate dal fatto che nella nostra storia, in diverse culture, esistono miti e leggende che narrano l’esistenza delle sirene. In diverse parti del Mondo i nostri antenati si sono tramandati oralmente storie, hanno dipinto ed inciso nelle caverne figure umane con le pinne… e tutti noi sappiamo che all’inizio dei tempi l’arte non era espressione della propria fantasia, ma rappresentazione della realtà.
Tutto questo però non è una novità. Ciò che davvero è sconvolgente è che esistono dei filmati che, se ne fosse confermata l’autenticità, proverebbero l’esistenza di questi straordinari esseri.
Il 6 Marzo 2013 il Dr.Paul Roberts ed il suo collega Dr. Schmidt si trovano in un sottomarino, al largo della costa della Groenlandia. I due scienziati si erano immersi alla profondità di circa 900 m, registrando suoni ed ultrasuoni molto particolareggiati, e riuscendo addirittura ad immortalare quella che sembrerebbe essere una leggendaria sirena.
È proprio questo l’episodio che Discovery Channel (osservabile integralmente nel video sotto) ha proposto sui nostri schermi, presentando una intervista ai due scienziati che hanno dichiarato, tra le altre cose, di aver trovato il corpo di una vera sirena durante un’esplorazione proprio nel mare profondo della Groenlandia.
Ma se incuriositi proviamo a cercare notizie più approfondite sull’argomento, se cerchiamo su google siti che parlino di vere sirene e del Dottor Robertson, abbiamo una brutta sorpresa: moltissimi siti sembrano essere stati oscurati, è mostrano un warning del Dipartimento di Giustizia.
Qualcuno addirittura avanza il dubbio che le istituzioni governative cerchino di nascondere le prove dell’esistenza delle sirene.
Ciò che è certo è che il Servizio Nazionale Oceanico (Americano) si è premurato di dare ufficialmente più di una smentita all’esistenza delle sirene:

“Nessuna prova dell’esistenza di umanoidi acquatici è stata scoperta. Le sirene sono creature marine leggendarie“.

Lecito domandarsi, a tal proposito, perchè un’istituzione federale dovrebbe occuparsi di smentire bufale televisive? E perché tanta insistenza nel farlo (due smentite in meno di un mese)?

[ai_ads]

Ma a parte le segnalazioni e le immagini fornite dai due scienziati esistono sul web dei filmati impressionanti, fra tutti il più convincente, anche se da molti segnalato come falso, è stato girato da dei ragazzi sulle coste di Israele. Nell’obiettivo della camera capita un essere scuro, molto allungato, appoggiato sul uno scoglio; la creatura acquatica, con una grande pinna, si gira guardando verso l’alto e spaventata si avvicenda verso l’acqua, sparendo nel mare. Sembra decisamente improbabile che possa trattarsi di un’enorme foca, come alcuni hanno sostenuto, e se il video fosse autenticato le immagini da esso proposte potrebbero davvero essere una conferma dell’esistenza delle sirene.
Ma la questione, in fin dei conti, non è credere o non credere all’esistenza delle sirene… non è una fede che uno ha o non ha. La questione,probabilmente, dovrebbe limitarsi a lasciare la mente aperta alle possibilità ed alle diversità che la natura offre, e non perdere mai quel senso di curiosità e di ricerca che fa della fantasia una forma genuina e sana di intelligenza.

 

 

 

Commenta la notizia, cosa ne pensi?

 

  • Seguici su Facebook

  • Seguici su G+