Arrestati a Torino i due falsi gioiellieri ricercati in tutta Europa

di Redazione
In Cronaca
17 maggio 2016
Commenti:

E' finita, a Torino, l'era delle rapine per mano dei due finti gioiellieri svizzeri: l'ultimo colpo, messo a segno dai due criminali, è stato quello accaduto il giorno 9 Maggio ai danni di un rappresentante torinese.

 

I ladri di gioielli sono stati finalmente arrestati: si tratta di Zochi Marinkovic, un uomo di quarantadue anni residente a Collegno, e di Bosko Jovanovic, residente in Francia e coetaneo del primo dei due truffatori.

La coppia, che pare sia ricercata in tutta Europa, avrebbe portato a segno una vasta serie di crimini ai danni di gioiellieri e rappresentati di oggetti preziosi.
Il modo di operare dei due è rimasto invariato nel corso degli anni: inizialmente vi era la fase di studio, ovvero quella che consisteva nel capire chi dovesse essere la prossima persona a subire un furto per mano loro.
Successivamente si passava alla fase di conoscenza della vittima: i due truffatori si fingevano gioiellieri svizzeri in cerca di nuovi articoli da proporre nel loro negozio.

 

Il gran numero di informazioni che i ladri riuscivano a fornire di volta in volta, sembrava essere convincente e con basi reali tali da spingere le ignare vittime a fidarsi del duo criminale.

Anche la vittima torinese, ovvero l’ultima di una lunga serie, è stata ingannata da tale strategia: con un modo di fare molto sciolto e rilassato, grazie ad anni ed anni di furti, il duo di truffatori è riuscito a raggirare l’ignaro rappresentante di gioielli, caduto nella loro trappola.
Stavolta, però, qualcosa è andato storto, visto che il rappresentante si è subito accorto di esser stato truffato dai finti gioiellieri.

Egli si è quindi recato presso la stazione di carabinieri presente nella città di Torino ed ha subito sporto denuncia, ricostruendo la dinamica dei fatti e aiutando i carabinieri nella creazione dettagliata dell’identikit dei due.
I criminali sono stati arrestati il giorno 16 Maggio, dopo circa due settimane trascorse nella città di Torino: i carabinieri hanno trovato due milioni di euro e franchi svizzeri falsi nelle loro borse, utili per poter portare al termine la contrattazione con le vittime dei furti.

img_2188963558278036.jpg

 

 

 

Commenta la notizia, cosa ne pensi?

 

  • Seguici su Facebook

  • Seguici su G+