Corea del Nord: La dittatura e l'ossessione del numero 9

di Giuseppe Genova
In Misteri
9 aprile 2013
Commenti:

Non deve sorprendere, probabilmente, che potere politico ed esoterismo, spesso, siano tanto strettamente connessi. Napoleone aveva nominato una commissione per studiare il segreto delle Piramidi, Hitler faceva del culto pagano un capisaldo del suo pensiero e, per venire in Italia, lo stesso cerchio magico bossiano ha sempre rappresentato un enigma. Anche la Corea del Nord ha, nel suo recente passato, ha affidato le sue sorti ad accreditati Sciamani che hanno imposto il dominio del numero 9.

 

E’ stato “The Guardian” il primo giornale a prendere in considerazione una serie infinita di coincidenze, che ormai non possono più definirsi tali, per giungere a scoprire che la dinastia di dittatori che domina la Corea del Nord da oltre mezzo secolo pare indissolubilmente legata al numero 9.

Tutto iniziò al termine della Seconda Guerra mondiale quando lo stato asiatico ottenne l’indipendenza dal Giappone. Come è noto nel mondo orientale si dà molta importanza al responso degli Sciamani e gli otto che si riunirono all’indomani della liberazione della Corea (in rappresentanza delle otto regioni che compongono il Paese), stabilendo che il nuovo Governo dovesse essere legato al numero 9, considerato portafortuna in Oriente.
Detto, fatto.
Si adeguò Kim Il Sung, il capostipite e fondatore del regime nordcoreano, che immediatamente stabilì che il giorno della nascita della Repubblica Popolare sarebbe stato il 9 Settembre (il 9/9) e per cautelarsi da ogni tipo di sfortuna denominò la guardia privata addetta alla sua sorveglianza con “Unità 963” in cui compaiono addirittura due nove (sommando il 3 e il 6). Per insistere ancora un poco sui benefici effetti che il numero poteva avere Kim Il Sung pensò bene di chiamare Fabbrica Numero 9, quell’azienda delegata a produrre gli alimenti destinati alla sua mensa. Stranamente anche il compleanno del grande dittatore cadeva in una data i cui numeri sommati davano sempre come somma nove, il 16 Febbraio (1+6+2) e pensando al suo erede lo nominò a capo dell’esercito un 24 Dicembre (2+4+1+2).
Quando Kim Jong-Il prese il potere dopo la morte del padre non fu da meno del suo illustre genitore e il suo figliolo divenne generale proprio il 27 Settembre del 2010 (e anche qui riecco il nove presente anche nel mese).
Persino gli importanti test nucleari sono legati al sempiterno nove.
Il primo test avvenne il giorno 9 dell’ottobre 2006, il secondo il 5/4 del 2009 e poi ancora il 12/12/12. Un ultimo test invece è stato condotto il 12/2/13.

 

[ai_ads]

Se ancora non bastasse, i recenti proclami di guerra che vogliono trasformare le coste degli USA in un mare di fuoco sono stati fatti minacciando di lanciare un terribile fantomatico missile chiamato “numero 9”.
A quando il prossimo annuncio foriero di guerra di Kim Jong-Un?
Sicuramente in una data la cui somma darà 9.

( I predecessori dell’attuale Kim Jong-un)

 

 

 

Commenta la notizia, cosa ne pensi?

 

  • Seguici su Facebook

  • Seguici su G+