Foggia, nuovi casi di violenza sul personale scolastico da parte dei genitori degli alunni

di Redazione
In Cronaca
16 febbraio 2018
Commenti:

Nuovo caso di violenza all'interno delle scuole. Questa volta ad essere aggredito è stato Pasquale Diana, vicepreside di una scuola media del foggiano. La sua colpa è stata quella di aver rimproverato un alunno.

 

Sembra non volersi arrestare il flusso di violenza da parte di genitori nei confronti del personale scolastico. E’ notizia di qualche giorno fa che, Pasquale Diana, vicepreside di una scuola media del foggiano, abbia subito un’aggressione da parte di un genitore di un alunno che frequenta quella scuola. Secondo la ricostruzione, il 9 febbraio Pasquale Diana, ha rimproverato un alunno di 11 anni. Il giorno successivo, il padre trentottenne del ragazzo, si è presentato all’interno dell’istituto andando alla ricerca del vicepreside. Una volta trovato, l’uomo non si è fatto nessun tipo di scrupolo ed ha pestato violentemente il vicepreside, colpendolo a calci e pugni, alla presenza non solo degli alunni, che hanno quindi vissuto la scena di violenza quasi come fosse un film, ma anche del personale scolastico.

Ovviamente Diana è stato subito accompagnato in ospedale dove i medici hanno constatato lesioni guaribili entro trenta giorni. Successivamente lo stesso ha esposto denuncia nei confronti del genitore, il quale non solo ha precedenti penali, ma si ritroverà a dover rispondere di minaccia e violenza a pubblico ufficiale e lesioni gravi.

 

L’uomo ora si trova quindi ai domiciliari ed inoltre Mario della Cioppa, questore di Foggia, ha firmato un’ordinanza per la sorveglianza speciale nei confronti di Carella, in quanto lo considera pericoloso socialmente.

 

 

  • Seguici su Facebook

  • Seguici su G+