Google presenta la nuova versione di Android: ecco le caratteristiche del sistema operativo Oreo

di Redazione
In Scienze e Tech
22 agosto 2017
Commenti:

Nelle ultime ore Google ha presentato ufficialmente Oreo, l'ultima release di Android, il suo celebre sistema operativo sviluppato per i dispositivi mobili e oramai diventato uno standard al pari di iOS della Apple.

 

OREO, L’ULTIMA EVOLUZIONE DI ANDROID – Non è stato certo un lancio in grande stile quello fatto da parte della casa di Mountain View (California) ma è probabile che Oreo, la nuova versione del sistema operativo Android, possa costituire un deciso upgrade rispetto alle precedenti release.

Il nome del software di sistema basato su un kernel di Linux si ispira proprio al noto marchio di biscotti alla vaniglia e questa stessa joint venture con l’industria dolciaria dà le dimensioni di questa operazione: infatti le aspettative nate attorno a quella che è oramai l’ottava “incarnazione” di Android sono elevate dato che il suo compito sarà quello di intaccare ancora di più che in passato l’egemonia di iOS della Apple, attraverso un software molto più veloce e potente, oltre che capace di venire in aiuto dell’utente in qualsiasi situazione.

 

AL VIA UNA INTENSA FASE DI TESTING – Ad esempio, tra le nuove funzioni di cui è dotato Oreo c’è quella “picture-in-picture che permette di continuare a vedere un film in un riquadro più piccolo mentre si intraprende una nuova operazione sul dispositivo mobile, senza essere quindi costretti a interrompere la riproduzione; non solo: anche a livello di funzionalità delle applicazioni e della sicurezza del dispositivo, pare che il nuovo sistema operativo garantisca una maggiore stabilità.

Stando a quanto spiegato da Sameer Samat, uno dei product manager del progetto Oreo, presto verranno rilasciati anche i codici sorgente di AOSP (Android Open Source Project), mettendoli a disposizione di tutti. Pare infatti che Google abbia intenzione di andare di corsa, lavorando a stretto contatto con tutti i propri partner internazionali (quali Nokia, Huawei, Motorola, Samsung, HTC e Sony tra gli altri) per dare vita a una intensa fase di testing che porti a lanciare i loro nuovi prodotti prima della fine dell’anno e già equipaggiati con Oreo.

 

 

 

Commenta la notizia, cosa ne pensi?

 

  • Seguici su Facebook

  • Seguici su G+