Inseguimento in auto e sparatoria: 21enne marocchino muore colpito alla schiena

di Redazione
In Cronaca
25 marzo 2016
Commenti:

Un giovane marocchino è rimasto ucciso dopo una sparatoria con la polizia a Vigevano. La vittima ha 21 anni ed è stata colpita alla schiena.

 

Nella notte, a Vigevano, gli agenti del commissariato, in servizio di pattuglia, hanno dato l’alt ad una vettura sospetta, una Bmw 330, con a bordo tre persone. La vettura non si è fermata e la polizia è partita all’inseguimento durante il quale le due auto sono quasi venute a contatto.

Dall’auto in fuga sono stati sparati dei colpi d’arma da fuoco, ed a quel punto il capo pattuglia ha sparato a sua volta, diversi colpi, uno dei quali ha centrato uno pneumatico, mentre un altro ha colpito una persona a bordo dell’auto in fuga, che con molta probabilità si trovava sul sedile posteriore.

 

L’auto si è poi fermata e le tre persone sono scappate a piedi nei campi circostanti. I poliziotti li hanno inseguiti ed hanno trovato un giovane marocchino colpito alla schiena, che è stato soccorso e trasportato presso l’ospedale di Rozzano, dove è però deceduto alle 6.30.

Gli altri due occupanti dell’auto sono riusciti a fuggire nonostante le ricerche, alle quali ha partecipato anche una pattuglia dei carabinieri che era stata allertata in seguito alla fuga. Il nordafricano aveva dei documenti, molto probabilmente falsi, ed allora si è ricorsi, per l’identificazione, alle impronte digitali. Il nome della vittima non è stato comunicato, ma a quanto sembra si tratta di un pregiudicato, che in diverse occasioni aveva subito denunce per furti, e che si era presentato con nomi falsi. Gli agenti hanno ispezionato anche la vettura, che era stata abbandonata, ma al suo interno non sono stati trovati né arnesi per scasso né armi. Dal controllo effettuato si è constatato che la vettura non era stata rubata, ma appartiene ad una società di Muggiò,iIl cui titolare si trova in carcere per aver commesso reati contro il patrimonio. La società inoltre risulta sciolta da cinque anni.

Sul luogo della sparatoria è intervenuta anche la polizia scientifica che ha effettuato gli accertamenti tecnici di rito. Al momento dell’alt intimato alla Bmw, la pattuglia del commissariato di Vigevano stava effettuando un controllo sulla circonvallazione, nella rotonda del corso Aldo Moro. Dopo il mancato fermo all’alt, la vettura è fuggita in direzione di Milano passando il ponte sul Ticino, per poi fermarsi nelle campagne di Abbiategrasso.

img_2044774614760241.jpg

 

 

 

Commenta la notizia, cosa ne pensi?

 

  • Seguici su Facebook

  • Seguici su G+