Milano: finte compravendite di case, 8 arresti per una truffa da 2 mln

di Redazione
In Cronaca
20 maggio 2016
Commenti:

E’ partita all’alba di stamani una operazione dei carabinieri di Milano che ha portato all’arresto di 8 persone coinvolte in una truffa milionaria riguardante compravendite fittizie, del valore complessivo di 2 milioni di euro.

 

Una operazione dei carabinieri di Milano si è svolta all’alba di stamani ed ha portato in carcere 8 persone, tutte di nazionalità italiana, accusate di associazione per delinquere, sostituzione di persona, e falso, oltre all’uso di denaro di provenienza “illecita”.

Le indagini, che sono state condotte del nucleo investigativo dei carabinieri, hanno portato alla scoperta di almeno 17 compravendite fittizie. I componenti della banda, tutti ben introdotti nel mercato immobiliare milanese, agivano in due direzioni: ai proprietari delle case di lusso veniva proposto un “portafoglio” di clienti, in massima parte stranieri, che erano interessati ad acquistare case di pregio a Milano, mentre agli eventuali acquirenti si presentavano come i proprietari dell’abitazione, utilizzando documenti falsi e proponendo un acquisto a cifre notevolmente più basse rispetto al valore di mercato.

 

Una volta firmato il compromesso di vendita, i truffatori sparivano dalla circolazione con i soldi incassati, che venivano subito tramutati in lingotti d’oro, acquistati nella vicina Svizzera. Una attività che veniva portata avanti con molta circospezione da parte dei truffatori, ma che alla fine è stata scoperta dai carabinieri.

In totale, le varie truffe avevano fruttato agli esecutori circa 2 milioni di euro. Tutti gli immobili che sono stati oggetto delle finte compravendite si trovavano nel centro di Milano, in una zona di pregio. Le indagini da parte dei carabinieri continuano, per verificare eventuali collegamenti delle otto persone arrestate.

 

 

 

Commenta la notizia, cosa ne pensi?

 

  • Seguici su Facebook

  • Seguici su G+