Panama Papers: lo scandalo scuote la politica inglese. Sotto accusa David Cameron

di Redazione
In Mondo
5 aprile 2016
Commenti:

Scoppia lo scandalo dei Panama Papers: politici, celebrità e sportivi avrebbero occultato al fisco per anni i loro patrimoni.

 

In arrivo un vero e proprio terremoto da Panama. Una delle gole profonde del Paese ha infatti rivelato l’esistenza di un vero e proprio sistema consolidato di evasione di tasse, nel quale sembrano essere coinvolti tutti i più grandi della Terra: dai politici ai divi del cinema, dagli imprenditori agli assi dello sport, nessuno sembra aver resistito al fascino del paradiso fiscale panamense.

Particolarmente delicata è la situazione dell’attuale Premier britannico David Cameron, il quale sembrerebbe coinvolto nei cosiddetti Panama Papers a causa del padre Ian, reo, secondo quanto emerge dai files, di aver nascosto per anni le sue fortune economiche di broker al fisco inglese, evadendo milioni e milioni di sterline appoggiandosi a vari prestanome dell’area caraibica. Timida la risposta del portavoce di Cameron, che vede poi altri importanti nomi del suo partito coinvolti nello scandalo.

 

Lo scandalo dei Panama Papers assume proporzioni planetarie: dai documenti emerge anche un coinvolgimento del russo Vladimir Putin e l’ucraino Petro Poroshhenko. Ma non solo, c’è spazio anche per alcuni familiari del leader cinese Xi Jinping e per il re saudita, passando per banche italiane, fino ai campioni dello sport, funzionari d’intelligence e celebrità varie.

 

 

 

Commenta la notizia, cosa ne pensi?

 

  • Seguici su Facebook

  • Seguici su G+