Tragedia a Bali: 3 morti e 20 feriti nell’esplosione di un battello

di Redazione
In Mondo
15 settembre 2016
Commenti:

Tragedia a Bali, Indonesia. Un battello di 35 turisti stranieri è esploso a causa di un corto circuito poco dopo la partenza da Gili Trawangan. Tre le vittime e venti i feriti accertati.

 

Un battello, con a bordo trentacinque stranieri, dei quali secondo fonti governative della Farnesina quattro potrebbero essere italiani, era appena partito dalla località di Lombok, in Indonesia, ed era diretto verso Gili Trawangan.

Un boato e un’esplosione assordante ne hanno bloccato la corsa. Subito il pensiero è andato ad un possibile attacco terroristico, ipotesi fortunatamente sventata qualche ora dopo dalle autorità locali competenti.
Al momento, le vittime identificate sono un indonesiano, un tedesco e una donna proveniente dall’Olanda. Principalmente di origini europee i turisti che si trovavano a bordo nel momento della tragedia.

 

Tra i feriti si contano quattro cittadini francesi e numerosi, si pensa diciassette, cittadini provenienti dalla Gran Bretagna. Anche i quattro membri dell’equipaggio sono rimasti coinvolti nell’esplosione, ma  non sembrerebbero destare condizioni di salute preoccupanti.

Avviate le indagini per cercare di identificare le cause. Secondo le prime ricostruzioni il tutto sarebbe stato innescato da un corto circuito in prossimità del deposito di carburante il quale, estremamente infiammabile, avrebbe provocato l’esplosione dell’intera imbarcazione.

 

 

 

 

Commenta la notizia, cosa ne pensi?

 

  • Seguici su Facebook

  • Seguici su G+