Catalogna: gli indipendentisti vincono ancora!

di Redazione
In Mondo
22 dicembre 2017
Commenti:

A due mesi dalla proclamazione della ''Repubblica'' indipendente della Catalogna, la ribelle regione ha votato ancora confermando definitivamente la sua volontà di essere indipendente.

 

I risultati delle nuove elezioni decretano la volontà indipendentista della Catalogna, infatti nonostante le incriminazioni dei leader delle liste separatiste JxCat, Cup e Erc, la volontà di staccarsi dalla Spagna ha vinto di nuovo, facendo ottenere alle 3 liste la maggioranza assoluta. Il partito unionista Ciudadanos, però, è proclamato il primo partito catalano della storia. Questo partito ha conquistato 950000 voti e 37 seggi.

Sono state elezioni particolari queste, considerato che i leader dei partiti indipendentisti, sono stati tutti incriminati dal governo spagnolo, dieci leader sono in carcere e Puigdemont, con 4 suoi ministri, è in esilio in Belgio inseguito da un mandato di cattura, che lo vedrebbe arrestato qualora mettesse piede in territorio spagnolo. Questa situazione ha quindi inflitto uno schiaffo politico a Mariano Rajoy, attuale premier spagnolo.

 

Le elezioni, questa volta si sono svolte in un clima tranquillo, anche l’affluenza ne ha beneficiato, tanto che alle 18.00 si è registrata la partecipazione record del 68,3% degli aventi diritto al voto.

Considerata l’impossibilità dei leader indipendentisti di partecipare alla sessione costitutiva dell’assemblea catalana, per l’elezione del President, gli scenari futuri sono ancora molto incerti; infatti se entro aprile non si eleggerà il nuovo President, ci sarà lo scioglimento dell’assemblea, che avverrà in maniera totalmente automatica, costringendo i cittadini a ritornare alle urne per le nuove elezioni.

Bisogna quindi attendere Rajoy e capire se intende mantenere la promessa che ha fatto, di restituire alla Catalogna l’autonomia istituzionale e politica.

 

 

 

Commenta la notizia, cosa ne pensi?

 

  • Seguici su Facebook

  • Seguici su G+