Centro Italia, nuova scossa di terremoto: il sisma registrato all’alba a Caldarola (Macerata)

di Redazione
In Cronaca
25 agosto 2017
Commenti:

La terra torna a tremare anche nel Centro Italia a pochi giorni di distanza dall'evento sismico che ha colpito l'isola di Ischia: nella mattinata di oggi è stata registrata una scossa di magnitudo 3.3 a Caldarola (Macerata).

 

LA SCOSSA AVVERTITA NEL MARCHIGIANO – Dopo un periodo di relativa tranquillità dal punto di vista sismico, nel Centro Italia (una delle zone più martoriate dell’intera penisola dal punto vista dei fenomeni tellurici) è stata registrata una nuova scossa di magnitudo 3.3, il cui epicentro sarebbe già stato individuato nelle Marche. Al momento la situazione è ancora in divenire ma, stando alle prime informazioni che giungono da alcuni media locali e dai resoconti forniti dai testimoni via social network, la terra avrebbe tremato una prima volta questa mattina, attorno alle ore 5.44, a Caldarola (un piccolo paesino in provincia di Macerata): successivamente sarebbe stata registrata una seconda scossa circa due ore dopo, avvertita anche in altri comuni nei pressi dell’epicentro, vale a dire Cessapalombo, Camporotondo di Fiastrone, Serrapetrona, Fiastra, Belforte del Chienti e anche Camerino.

LA DENUNCIA DEL SINDACO – Il centro di Caldarola, tra l’altro, risulta essere uno di quelli maggiormente colpiti dal devastante terremoto verificatosi tra la fine di ottobre e i primi giorni di novembre del 2016. Anche per questo motivo, i Vigili del Fuoco e gli uomini della Protezione Civile si sono immediatamente attivati giungendo sul posto, al fine di verificare eventuali situazioni di criticità agli edifici e agli abitanti del luogo: al momento non ci sarebbe alcun danno di rilievo ma farà discutere, nel corso delle prossime ore, la denuncia del sindaco di Caldarola che, ai microfoni di una tv locale, ha criticato il silenzio dei principali organi di stampa. Luca Giuseppetti ha infatti spiegato che nel Comune da lui presieduto e in altri centri del maceratese gli eventi sismici continuano ininterrottamente ma “di noi non parla nessuno, quasi non esistiamo”. A detta del primo cittadino di Caldarola, i suoi concittadini avvertono delle scosse quasi tutti i giorni ma i media nazionali si interesserebbero solamente della situazione dei centri maggiormente in vista quali Norcia e Amatrice.

 

 

 

 

Commenta la notizia, cosa ne pensi?

 

  • Seguici su Facebook

  • Seguici su G+