Firenze: turista muore sul colpo per la caduta di un capitello nella Basilica di Santa Croce

di Redazione
In Cronaca
20 ottobre 2017
Commenti:

Nella Basilica di Santa Croce il crollo di un capitello ha fatto morire sul colpo un turista spagnolo davanti agli occhi attoniti della moglie che era in vacanza con lui a Firenze. Purtroppo nonostante i celeri soccorsi non c'è stato nulla da fare.

 

In un giorno come tanti, con la Basilica colma di turisti è avvenuta una tragedia che purtroppo non si poteva prevedere. Dall’altezza di trenta metri si è staccato un pezzo di un capitello che ha colpito in pieno un turista di 52 anni proveniente dalla Spagna, il signor Daniel Testor Schnell che era a Firenze con la moglie in vacanza. La poveretta ha assistito senza poter fare nulla alla tragedia. I soccorsi sono stati celeri ma purtroppo per l’uomo non c’era nulla da fare ed è infatti deceduto all’impatto.

I carabinieri hanno subito messo sotto sequestro la Basilica per poter effettuare i rilievi e dunque è chiusa al pubblico fino a data da destinarsi. I pompieri inoltre stanno controllando che non vi siano altre anomalie alla struttura per assicurare che non ci possano essere altri problemi ed ulteriori incidenti.

 

La denuncia per ora è contro ignoti perché non ci sono indagati, ma l’accusa è di omicidio colposo. Il tutto è accaduto dopo le 14,30 circa, in un istante la parte del capitello in pietra si è scagliato contro il turista, in pochi minuti sono accorsi sia i custodi che i soccorritori e tutti i turisti sono stati accompagnati ad un’uscita secondaria in evidente stato di choc.

La moglie è rimasta come impietrita davanti alla scena proprio perché consapevole dell’impossibilità di aiutare il marito ormai morto all’istante dell’impatto.

Anche per oggi la Basilica resta chiusa in attesa che le forze dell’ordine completino rilevamenti e controlli e Santa Croce possa ritornare al suo splendore per tutti i turisti che vogliono visitarla.

 

 

 

Commenta la notizia, cosa ne pensi?

 

  • Seguici su Facebook

  • Seguici su G+