Napoli, omicidio Matarazzo: è ricercato il fratello della vittima

di Redazione
In Cronaca
22 dicembre 2016
Commenti:

Il 28 novembre scorso, Vittorio Matarazzo ingegnere di anni 51, venne assassinato con una decina di coltellate davanti casa sua. Dopo la comparazione del DNA, il fratello diventa irreperibile.

 

Nel corso dello svolgimento delle indagini sulla morte dell’ingegner Vittorio Matarazzo, in seguito alla comparazione del DNA, il Tribunale di Napoli ha emesso un mandato di arresto nei confronti di Luca, fratello della vittima di anni 36. Appena saputo delle indagini in corso sul DNA, l’uomo si è reso da subito non rintracciabile.

Dopo la perquisizione nell’abitazione della vittima e nei luoghi limitrofi, sono state rinvenute diverse tracce lasciate dal killer. Sono stati infatti ritrovati gli indumenti indossati durante l’omicidio, il casco usato per coprirsi il volto. Gli inquirenti hanno potuto risalire al luogo del ritrovamento, una discarica non troppo lontana dalla dimora della vittima, grazie ad un testimone che avrebbe prima assistito all’omicidio e poi inseguito l’assassino.

 

L’esecuzione del test del DNA è stata un’operazione molto importante ai fini dell’indagine, perché ha permesso loro di ottenere mandati di perquisizione su tutte le abitazioni in possesso dei Matarazzo. La famiglia è proprietaria di case non solo nella provincia di Napoli, e dunque sono state perquisite tutte le abitazioni sul territorio italiano per riuscire a mettersi sulle tracce di Luca, principale indiziato, il quale però risulta irreperibile.

 

 

 

Commenta la notizia, cosa ne pensi?

 

  • Seguici su Facebook

  • Seguici su G+