Prelievo del sangue: basta aghi, arriva il cerotto

di Redazione
In Scienze e Tech
11 dicembre 2014
Commenti:

Terrore dell'ago? Allora una buona notizia, il prossimo esame del sangue potrebbe avvenire grazie ad un semplice cerotto.

 

Basta aghi per il prelievo del sangue! La notizia, che arriva dall’Irlanda, potrebbe far tirare un sospiro di sollievo alle tante persone sofferenti di “Belenofobia“, la classica paura dell’ago.

Infatti, una serie di specialisti irlandesi, hanno avuto l’idea di sostituire la classica siringa con un cerotto, al quale sono attaccati 361 micro aghi, fatti in polimero e realizzati in modo da non raggiungere  le terminazioni nervose (le vere responsabili della percezione del dolore),  ma che si arresterebbero al  primo strato dell’ epidermide.
A cercare una valida alternativa alla siringa non è solo la squadra di specialisti britannici,  ma sono moltissimi i gruppi di ricerca impegnati nel Mondo ad individuare un valido metodo alla tradizionale siringa, sebbene per motivi ben più importanti a quello descritto. In primis  la trasmissione di malattie, considerando come, dati alla mano dell ‘OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), siano ben 21 milioni, ad esempio, i casi di epatite B originati per via del riutilizzo dello stesso ago. Il cerotto, al contrario, essendo monouso potrebbe evitare il rischio di infezioni, come appunto, l’epatite e come l’ HIV.

 

Oltre all’assenza di dolore e alla prevenzione di malattie, inoltre il cerotto presenterebbe un evidente vantaggio anche in termini economici e di utilizzo. Infatti, oltre a rappresentare la soluzione più rapida, si farebbe preferire all’uso della siringa anche per via del fatto che non richiede alcuna particolare preparazione da parte di medici e paramedici.

 

 

  • Seguici su Facebook

  • Seguici su G+