Ressa mortale a Mumbai, sono 22 le vittime

di Redazione
In Mondo
29 settembre 2017
Commenti:

Una calca di pendolari in fuga alla stazione di Mumbai ha causato ventidue morti e circa una trentina di feriti, la polizia locale sta ricostruendo le dinamiche dellʼaccaduto.

 

La tragedia si è consumata a Mumbai nella stazione ferroviaria di Elphinstone, una tra le più affollate del Paese, dove sono rimaste uccise almeno ventidue persone travolte nella ressa.

Secondo le prime ricostruzioni delle autorità indiane, a causa di una fitta pioggia i pendolari avrebbero cercato riparo sotto una stretta passerella ferroviaria che unisce due binari, qui improvvisamente è scattato il panico dettato dalla diffusione della falsa voce del crollo della struttura. Mentre Anil Saxena, portavoce della società ferroviaria, ha riportato che all’arrivo contemporaneo di quattro treni, la folla di passeggeri ha iniziato a correre e alcune persone sono scivolate a causa del percorso bagnato, creando così una ressa mortale.

 

I primi aggiornamenti sulle vittime parlano del decesso di undici uomini, otto donne e un bambino, mentre i feriti trasportati al Kem Hospital sarebbero circa trenta.

Il governo di Mumbai ha affermato che si occuperà personalmente delle indagini e ha già stabilito un risarcimento per le famiglie delle vittime.

Le resse fatali sono molto comuni nel Paese, in particolar modo durante feste religiose nelle quali le folle si accalcano in spazi ridotti e le misure di sicurezza non sono adeguate a controllarle. Già nel 2013, durante la festa del Khumb Mela nel fiume Gange furono oltre una trentina le vittime, mentre a ottobre dello scorso anno a Benares perirono 20 persone travolte dalla calca.

 

 

 

Commenta la notizia, cosa ne pensi?

 

  • Seguici su Facebook

  • Seguici su G+