Siria, raggiunto l’accordo a Monaco: aiuti umanitari e fine delle ostilità

di Redazione
In Mondo
12 febbraio 2016
Commenti:

Dopo molte ore di trattative, a Monaco è stato raggiunto un accordo importante: le ostilità in Siria dovranno terminare entro 7 giorni. Gli aiuti umanitari potranno entrare nel Paese immediatamente.

 

John Kerry ha chiarito il fatto che la guerra e le ostilità non fanno altro che alimentare pericolosi estremismi. Una tregua, dunque, è quanto mai necessaria per riuscire a dare forma ad un percorso di pace concreto e duraturo. Il prossimo 16 febbraio si terrà a Ginevra un vertice ONU in occasione del quale verranno stabilite le modalità dell’invio degli aiuti umanitari in Siria.

Secondo il Ministro degli Esteri italiano Gentiloni, l’accordo di Monaco consente di riaccendere la speranza nei confronti di una situazione a dir poco complessa ed articolata come quella siriana. Il Ministro degli esteri russo Lavrov, dal canto suo, ha fatto presente che è arrivato il momento di porre fine agli attacchi ai danni di Mosca. Proprio Lavrov ha anche teso una mano all’Occidente facendo presente che è necessario combattere il nemico comune evitando di alimentare polemiche propagandistiche inutili e deleterie.

 

Insomma, quello di Monaco è un accordo che lascia spazio all’ipotesi di una rapida risoluzione della questione siriana. Senza alcun dubbio, a risentirne positivamente sarà l’intero assetto geo-politico medio-orientale, ma per vedere i primi frutti del “cessate il fuoco” sarà necessario attendere ancora qualche giorno.

img_1872708224251868.jpg

 

 

 

Commenta la notizia, cosa ne pensi?

 

  • Seguici su Facebook

  • Seguici su G+