Al Tour 2016 trionfa Froome; nell’ultima tappa, guizzo di Greipel

di Redazione
In Sport
25 luglio 2016
Commenti:

Nel giorno della festa di Chris Froome per il terzo Tour conquistato, il tedesco Greipel vince la volata sugli Champs Elisée e conquista la prima tappa di quest’anno nella corsa francese.

 

Grande volata finale per Andre Greipel al Tour de France. Il portacolori della Lotto Soudal è riuscito a vincere una volata nella corsa francese proprio nell’ultima tappa, quella che si conclude sul circuito parigino, resistendo al ritorno dello slovacco Sagan, dopo aver superato Kittel, che aveva iniziato in testa la volata.

Come di consueto l’ultima tappa del Tour de France è stata una passerella per la maglia gialla, Froome, nella prima parte, quella di trasferimento, e le formazioni dei velocisti hanno iniziato a fare sul serio solo negli ultimi giri del circuito, limitandosi prima a tenere sottocchio i gruppetti che tentavamo la fuga sui vialoni della capitale francese. Se Greipel ha vinto la tappa conclusiva, l’edizione del Tour 2016 ha visto un solo padrone, il britannico Froome, che ha dominato in lungo ed in largo, anche grazie alla potenza della sua formazione, la Sky, senza nemmeno avere la necessità di attaccare sul suo terreno preferito, la salita.

 

Froome ha vinto due tappe, la prima partendo in discesa a pochi chilometri dal traguardo, e la seconda nella cronoscalata, limitandosi per il resto a controllare gli avversari che non hanno mai tentato un vero attacco. Le maggiori aspettative erano riposte in Quintana ed Aru, visto che sia Nibali che Valverde avevano già disputato il Giro d’Italia, ma né il colombiano né il sardo dell’Astana, sono mai riusciti ad impensierire la maglia gialla. Aru non è riuscito nemmeno a chiudere nei primi 10 a causa di un crollo improvviso nel finale dell’ultima tappa alpina, la penultima della Grand Boucle, chiudendo 13esimo. La sua formazione l’Astana, che solitamente dominava i grandi giri, non ha ottenuto nemmeno un successo di tappa ed anche i corridori italiani hanno concluso a quota 0 per quanto riguarda le vittorie parziali, Sagan ha vinto la classifica della maglia verde e si è dimostrato un grande velocista, così come Cavendish che prima del ritiro ha conquistato cinque vittorie di tappa. Altro ottimo protagonista è stato il polacco Majka, che ha conquistato la maglia a pois che premia il vincitore tra gli scalatori.

 

 

 

Commenta la notizia, cosa ne pensi?

 

  • Seguici su Facebook

  • Seguici su G+