Che tempo che fa – Neri Marcorè: un presidente col trattore – video puntata del 5/11/2012

di Redazione
In Gossip e Tv
6 novembre 2012
Commenti:

A Che tempo che fa, Neri Marcorè è Antonio Di Pietro, il nuovo presidente col trattore, che presenta le sue idee per risollevare l'economia italiana in questo periodo di crisi e di disperazione generale.

 

Neri Marcorè a Che tempo che fa imita Antonio Di Pietro, che si presenta come nuovo Presidente delle Repubbliche, direttamente da Montenero di Bisaccia comune del Molise. Questa è la nuova capitale d’Italia, spiega lui, a dispetto di chi voleva abolire il Molise, le Tremoli, le Termiti ed anche le province e nel rispetto di chi invece con tanta fatica le aveva studiate sui libri di geografia.

In collegamento via skype con Beppe Grillo, che gli ha scritto alcune delle battute del suo discorso, egli promette che sarà il presidente di tutti, sia dei belli che dei brutti, e che saprà essere all’altezza di questo suo ruolo. Si rivolge poi anche a Pier Luigi Bersani, augurandosi che lo stia guardando in tv. Proprio per prendere questo incarico di Presidente delle Repubbliche, egli ha deciso di abbandonare il suo partito, l’IDV, ovviamente con grande dispiacere. Ha rinunciato anche alla scorta, ma si guarda intorno guardingo, l’ex presidente dell’IDV, per accertarsi che non ci siano nemici intorno a lui. Sì, perché la verità è che non si può mai stare tranquilli, tanto che a volte, sottolinea, il nemico si nasconde proprio dentro di te.

 

Egli vuole ammonire anche i media che in questi giorni lo stanno accusando ingiustamente di aver usato i soldi del partito per spese personali: in fin dei conti, dice lui, è come sentirsi dire di essere sporco da uno stagnaio. La gente è disperata e c’è una crisi gravissima per cui l’Italia deve imboccare la strada giusta. Tira fuori proverbi popolari, come quelli della zia Assuntina e vuole nominare cavaliere il parrucchiere di Grillo, per il grande coraggio dimostrato nella cardatura dei capelli. C’è sfiducia nelle istituzioni, ma è importante ristabilire pace sociale e allora ecco un’idea: perché Marchionne non tramuta la FIAT in un’azienda produttrice di maglioni, così da far filare di nuovo l’economia?

Marcorè-Di-Pietro

 

 

 

Commenta la notizia, cosa ne pensi?

 

  • Seguici su Facebook

  • Seguici su G+