Ghali, il rapper dei record, sceglie l’urban fantasy per il suo tour

di Redazione
In Musica
13 settembre 2018
Commenti:

Ghali, il rapper italo-tunisino dei record, classe 1993, che in meno di tre anni ha conquistato grandi e piccoli, svela le tappe del suo "Tour 2018" nelle più importanti arene indoor italiane

 

Ghali, il primo ed unico rapper ad essere salito sul palco del più importante festival di musica hip hop d’Europa, il Frauenfeld Festival in Svizzera, ci spiega come riempire un palazzetto non solo di canzoni, ma anche di show, non sia facile, ma è ciò che ha sempre voluto fare e proprio per questo sta preparando uno spettacolo grandioso, con il quale sarà difficile deludere le aspettative del suo pubblico.

Si partirà il 18 ottobre da Mantova, passando poi per Torino (20/10), Firenze (25/10), Genova (26/10), Bologna (27/10), Milano (29/10), la città più importante, in cui Ghali è nato e vissuto, Padova (2/11), Ancona (3/11), Bari (4/11), Napoli (8/11), Acireale (10/11) e Roma (13/11).

 

Filo conduttore dei concerti che lo vedranno protagonista, in dodici tappe in giro per l’Italia, sarà “Il mondo di Ghali” e il concept del tour sarà l’urban fantasy.

“Il mondo di Ghali” fa riferimento a quella che è stata la sua infanzia, fatta di periferie e di immigrazione, così da ricordare le sue origini: italiano figlio di immigrati che dalla periferia e da una certa storia arriva a riempire un Palazzetto, con la speranza di raccontare, nelle sue canzoni, la storia di tanti altri ragazzi che, come lui, sono nati e vissuti in Italia, ma hanno origini straniere.

Urban, quindi, proprio perché Ghali arriva dalla strada e fantasy perché è il mondo dei sogni e dei personaggi fantastici, a cui l’artista, nonostante tutto, si sente di appartenere.

 

 

  • Seguici su Facebook

  • Seguici su G+