Kabul: commando talebano asserragliato in un compund dopo un attentato

di Redazione
In Mondo
6 settembre 2016
Commenti:

Un nuovo attentato, il terzo nel breve periodo di 24 ore, si è registrato a Kabul, con l’attacco portato da un commando di terroristi contro un compound Ong.

 

Non c’è tregua a Kabul; in 24 ore sono stati 3 gli attacchi portati da terroristi, i primi due con autobomba ed il terzo da parte di un gruppo armato, nella capitale afghana. I primi due attentati avevano causato la morte di 24 persone ed il ferimento di altri 100, e sono stati entrambi rivendicati dai talebani.

Questi attentati sono avvenuti nel quartiere Morad Khani, dove ha sede il Ministero della Difesa, mentre il terzo è avvenuto a Shar-e Now, letteralmente “Città nuova”, ed è stato portato contro il compound appartenente ad una ONG.

 

Il primo bilancio diffuso dalle autorità locali parla di almeno una persona rimasta uccisa, e di sei feriti e che le forze di sicurezza stanno cercando di stanare i talebani che si sono asserragliati all’interno della struttura. Sempre secondo il primo comunicato, le forze di sicurezza hanno provveduto a salvare almeno 30 persone, ed ora è in corso uno scontro a fuoco con i terroristi. Il compound appartiene alla Ong “Care International”, ed al suo interno al momento dell’attacco si trovavano diverse persone, alcune delle quali straniere.

L’attacco è avvenuto nella notte italiana, attorno alle 24.00 ed anche in questo caso, prima della sparatoria c’era stata l’esplosione di una autobomba. I terroristi talebani hanno selezionato questo nuovo obiettivo da colpire dopo che lo scorso 24 agosto avevano attaccato la Auaf, “Afghan American University of Kabul”, causando diversi morti e feriti, sia afghani che stranieri. Per entrare all’interno dell’università, un terrorista suicida si era fatto esplodere davanti al cancello.

 

 

 

Commenta la notizia, cosa ne pensi?

 

  • Seguici su Facebook

  • Seguici su G+