Obama e il “suo” Gangnam Style fa impazzire i cinesi (VIDEO)

di Redazione
In Musica
2 novembre 2012
Commenti:

Grazie al video-parodia di Reggie Brown, sosia di Barack Obama, il Presidente degli Stati Uniti d'America allarga la cerchia dei suoi simpatizzanti fino a Pechino.

 

Da mesi ormai impazza sul web il video demenziale di PSY, acronimo di Park Jae-Sang, rapper coreano famoso per le sue coreografie comiche e il suo senso dell’umorismo al di fuori degli schemi, creato appositamente per il suo tormentone “Gangnam Style”. In pochi non hanno tentato di riprodurre le sue smorfie e la sua danza e, quando anche il sosia di Obama, Reggie Brown, ha girato un video accompagnato da una finta first lady anch’ella piuttosto somigliante, l’attenzione di migliaia di cinesi si è focalizzata sul Presidente suscitando la simpatia di moltissimi che hanno commentato il video in maniera positiva da tutto il Paese.

Alcuni cinesi pare non abbiano compreso subito che non si trattava realmente del presidente afro-americano, ma anche dopo averlo scoperto ne hanno lodato sinceramente l’auto ironia, poiché è qualcosa che nel loro Paese non sarebbe accolto solamente con una risata; commentano in più connazionali sul microblogger Sina Weibo, non potendo usufruire di Twitter che, ricordiamo, è bandito in Cina:

 

“Il presidente degli Stati Uniti è veramente una persona semplice, così vicina alla gente comune. È difficile difendere chi non vuole votare per lui”.

“Un uomo del popolo” lo definiscono, sottolineando che, se potessero, voterebbero per lui e non certo per il suo avversario Mitt Romney che, oltretutto, si è reso poco popolare tra gli orientali a causa dei suoi continui attacchi riservati alla Cina. In America il video non è stato accolto altrettanto calorosamente, ma con qualche sorriso amaro da chi crede che possa essere un punto a sfavore dell’attuale presidente, ancora in carica fino alle elezioni che si terranno il 6 novembre.

Intanto Pechino se la ride, nella speranza che arrivi anche per lei un capo politico in grado di prendersi un po’ meno sul serio.

 

 

 

 

Commenta la notizia, cosa ne pensi?

 

  • Seguici su Facebook

  • Seguici su G+