Yotaphone 2: sempre i due schermi, e-link ed Amoled, ma tanta qualità in più (video)

di Redazione
In Scienze e Tech
5 dicembre 2014
Commenti:

Se già la convivenza di due display in un unico smartphone aveva affascinato nel precedente modello, ora Yotaphone arriva con la sua seconda versione ed un corredo tecnologico decisamente più accattivante.

 

Approda in Europa Yotaphone 2, lo smartphone russo di nuovissima generazione che presenta la particolarità, al momento sul mercato unica, di disporre di due display su un unico device: uno è il classico LCD, l’altro è uno schermo ad inchiostro elettronico. Entrambi incorporano “Gorilla Glass 3” e il rivoluzionario telefono è in vendita a 700 euro.ù

Presentato qualche ora fa Milano, si contraddistingue per lo spessore ridotto – si presenta infatti come uno smartphone estremamente sottile – e per il peso molto contenuto, addirittura inferiore ai 150 grammi. Il dispositivo è dotato del processore Qualcomm “Snapdragon” 800 da 2,2 GHz, la memoria interna è di 32 gb mentre la Ram si attesta sui 2 gb.
Un lato del telefono è occupato dal display LCD Amoled da 5 pollici che può contare su una risoluzione di tutto rispetto da 1920×1080 pixel; sull’altro lato, invece, troviamo un display lievemente più piccolo – 4,7 pollici – a inchiostro elettronico, con una definizione decisamente migliorata rispetto alla versione che l’ha preceduto. Pure le fotocamere sono due: quella posteriore è dotata di flash LED e autofocus e può essere facilmente utilizzata per i selfie in HD grazie alla funzione “YotaMirror”, invece quella anteriore è da 2 megapixel ed è di qualità inferiore.
Yotaphone 2, inoltre, ha in dotazione la modalità “YotaEnergy“, che interviene quando la carica della batteria scende al di sotto del 15% e modifica in maniera automatica tutte le funzioni del telefono in modo tale da risparmiare carica. In questo modo garantisce altre otto ore circa di utilizzo, assicurando comunque le funzioni come lettura di libri, invio di messaggi e streaming musicale, grazie anche alla modalità “Yota Always On-Display“, che mantiene lo schermo al massimo della sua funzionalità pure quando il telefono è settato sul risparmio energetico. Un’ulteriore interessante feature, denominata “YotaSnap“, consente di memorizzare le info sul display anche nel momento in cui la batteria giunge a fine carica.

 

Yotaphone 2 è disponibile a Londra da qualche giorno, visto che l’azienda produttrice ha aperto proprio nella capitale britannica il suo primo negozio. Lo smartphone è presente pure in altri 20 Paesi fra Europa e Medio Oriente e alla fine del mese dovrebbe essere disponibile anche ad Hong Kong. Nella prima parte del 2015, poi, è previsto lo sbarco in Cina, a Taiwan e nel resto dei mercati asiatici. Canada, Stati Uniti e Sud America seguiranno nella seconda metà del prossimo anno.
Nelle intenzioni del produttore, Yotaphone 2 vuole essere il primo dispositivo di un nuovo modo di intendere gli smartphone, con l’ambizione di dar vita ad un device totalmente diverso in grado di integrare in armonia perfetta due schermi, uno per il classico utilizzo che si fa di uno smartphone e l’altro per una perfetta lettura dei libri elettronici, con l’efficienza che potrebbe garantire un e-reader. Ma la peculiarità che rende davvero unico questo smartphone è la seconda funzione dello schermo e-link: consentirà di avere sempre sott’occhio il display principale, segnalando tutte le eventuali notifiche. Ciò significa che non bisognerà controllare ossessivamente l’altro display per verificare se sono presenti messaggi, chiamate perse o notifiche dai diversi social network.
Si tratta di un approccio totalmente diverso allo smartphone, che mette in primo piano soprattutto il risparmio, visto che utilizzando il display ad inchiostro elettronico sarà possibile triplicare la durata della batteria rispetto a gran parte degli smartphone Android in circolazione.

 

 

  • Seguici su Facebook

  • Seguici su G+