Allerta maltempo in Italia: straripamenti in Emilia-Romagna, forti piogge anche in Liguria e Toscana

di Redazione
In Cronaca
13 dicembre 2017
Commenti:

Torna l'allerta maltempo nelle regioni del Nord Italia: in Emilia-Romagna, a causa delle abbondanti precipitazioni, un torrente è straripato e sono state evacuate 1000 persone, ma ci sono disagi anche in Toscana e Liguria.

 

LO STRARIPAMENTO DELL’ENZA – Le piogge che da giorni non cessano di cadere stanno provocando notevoli disagi nelle regioni settentrionali della penisola e, in particolare, in Emilia-Romagna dove, stando a quanto si apprende, si è reso necessario anche l’intervento delle forze armate e della stessa Protezione Civile: infatti è in questa zona che è l’allerta è massima non solo per la giornata di oggi ma anche per quella di domani dal momento che sussiste un rischio idraulico non solo nella Pianura emiliana, ma anche sulla costa ferrarese.

A Lentigione di Brescello (Reggio Emilia), in particolare, il torrente Enza è straripato, arrivando sino al centro abitato e interrompendo di fatto non solo le comunicazioni stradali, ma anche quelle ferroviarie: per questo motivo, circa 1000 persone sono state evacuate nel frattempo. Tuttavia, hanno rotto gli argini anche altri fiumi nel territorio del parmense, superando il Livello 3 di guardia.

 

LA SITUAZIONE IN TOSCANA E LIGURIA – Per quanto riguarda le altre aree dell’Emilia-Romagna, viene monitorato in particolare il fiume Secchia che è tracimato e ha costretto i Vigili del Fuoco ad effettuare delle piccole operazioni di salvataggio. Il Presidente della Regione, Stefano Bonaccini, nelle ultime ore ha fatto il punto della situazione e ha spiegato che dell’evolversi degli eventi è stato informato il premier Paolo Gentiloni, al quale è stato chiesto anche lo stato di emergenza.

Tuttavia, anche nella vicina Toscana e in Liguria (due dei territori più martoriati dalle conseguenze del maltempo in questi anni) si registrano smottamenti e frane che, pur non causando particolari danni, hanno comunque interrotto la viabilità in certi tratti nei pressi del fiume Serchio, esondato la notte scorsa, e in alta Versilia.

Nella zona di Genova, invece, pare che la fase più critica sia oramai alle spalle e un comunicato emesso dall’Arpal (l’Agenzia Regionale per L’Ambiente della Liguria) ha spiegato che l’allerta meteo dovrebbe concludersi dopo le recenti perturbazioni.

 

 

 

Commenta la notizia, cosa ne pensi?

 

  • Seguici su Facebook

  • Seguici su G+