L’addio a Mango: l’artista lucano stroncato da un infarto durante un concerto

di Redazione
In Musica
9 dicembre 2014
Commenti:

La notizia della morte di Giuseppe Mango, avvenuta domenica sera nel corso di un concerto che il cantante teneva a Policoro (Matera), è arrivata come un fulmine a ciel sereno e ha lasciato sgomenti i tanti amici dell'artista e i fan che, nella giornata di ieri, hanno espresso cordoglio per la sua scomparsa.

 

STRONCATO DURANTE UN CONCERTO – Aveva compiuto 60 anni lo scorso 6 novembre, Giuseppe Mango, ed è stato stroncato da un infarto proprio mentre cantava proprio uno dei suoi pezzi più celebri, “Oro”: il cantautore di origine lucana ha infatti accusato un malore durante un concerto al PalaErcole di Policoro – piccolo comune in provincia di Matera – e, dopo aver interrotto l’esibizione ed essersi scusato con il pubblico presente (“Perdonatemi, mi sento poco bene”), si è accasciato sul palco.

Immediatamente soccorso e portato nel backstage, è stata però inutile la corsa al vicino ospedale, dove è arrivato però già privo di vita. È lì che molti fan, che avevano abbandonato il luogo del concerto per stare vicini a Mango, hanno appreso la notizia.

 

IL CORDOGLIO DEL MONDO DELLA MUSICA – A dare il triste annuncio è stato lo staff di Mango che, tramite la propria pagina Facebook ufficiale, ha pubblicato questo commento:

“La nostra rondine è volata nel cielo sbagliato. Pino, resterai sempre nel nostro cuore. Ci uniamo al dolore della famiglia”,

riferendosi a “La rondine”, uno dei brani più belli composti dall’artista di Lagonegro.

Nel corso della mattinata di ieri, grazie al tam tam sul web e i social network, molti sono stati i messaggi di vicinanza alla famiglia espressi sia dai fan di “Pino” – così era chiamato anche dagli amici – sia da molti cantanti e colleghi (tra cui Giorgia, Claudio Baglioni e Gianni Morandi) attraverso i pensieri e i versi tratti dalle canzoni di una discografia che affonda le sue radici addirittura nella fine degli anni Settanta.

I funerali di Mango, che lascia due figli e una moglie, Laura Valente, ex voce dei Matia Bazar e alla quale era legato sentimentalmente da molti anni, si terranno nella giornata di domani presso la Chiesa Madre di Lagonegro, il piccolo centro del potentino che gli aveva dato i natali.

 

 

  • Seguici su Facebook

  • Seguici su G+