Maria Sharapova trovata positiva all’antidoping, l’annuncio da parte della stessa tennista

di Redazione
In Sport
8 marzo 2016
Commenti:

Il mondo del tennis registra un annuncio choc da parte di Maria Sharapova, trovata positiva all'antidoping, nel corso degli Australian Open. La tennista russa ha ammesso la sua colpa.

 

Dopo la convocazione della conferenza stampa da parte di Maria Sharapova, ci si attendeva un qualcosa di clamoroso, con alcuni giornalisti che avevano ipotizzato una possibile gravidanza, oppure un ritiro dal tennis. La faccia scura della tennista russa preannunciava invece qualcos’altro, ed in effetti l’annuncio ha spiazzato un po’ tutti. La Sharapova ha dichiarato che da parte dell’Itf c’è stata la comunicazione della positività all’antidoping, accertata in un controllo effettuato durante gli Australian Open. Il prodotto che ha causato la positività, è il Meldonium, che dal 1° gennaio 2016 è stato inserito nella lista dei prodotti “proibiti” da parte della Wada, l’organismo che sovrintende i controlli.

La comunicazione di questa variazione era stata effettuata a tutti i tennisti da parte dell’Itf nello scorso mese di dicembre, ma la Sharapova ha dichiarato di non averla letta, prendendosi così tutta la colpa di quanto accaduto. La tennista russa ha confermato che l’assunzione del Meldonium andava avanti da anni e che non aveva conoscenza delle conseguenze sul metabolismo e sull’aumento di approvvigionamento energetico dei tessuti muscolari, che è la ragione per cui il medicinale è stato inserito nella lista “proibita”.

 

Lo stesso medicinale ha causato in contemporanea anche la sospensione di un’altra grande campionessa russa, Ekaterina Bobrova, olimpionica di pattinaggio sul ghiaccio. Nel corso della conferenza stampa la Sharapova ha detto che non vuole concludere in questo modo la sua carriera e spera di avere in futuro una opportunità di rilancio. Ora la campionessa russa rischia una squalifica per due anni, che potrebbe anche essere ridotta in base al grado di responsabilità, ed alla sua carriera, che nel corso dei precedenti 14 anni di tennis professionistico è sempre stata “immacolata”. Inoltre il fatto che negli ultimi mesi, da quando il Meldonium è stato messo nella lista diversi atleti della sua stessa nazionalità sono stati trovati positivi, potrebbe causare una riduzione, oltre al fatto che la Sharapova non ha negato il fatto, assumendosi in toto la responsabilità per quanto accaduto.

Al momento dell’annuncio della conferenza stampa, i giornalisti avevano formulato ipotesi di ritiro visto la rinuncia della tennista al torneo di Indian Wells, ma dopo l’annuncio tutto è stato chiaro.

sharapova

 

 

 

Commenta la notizia, cosa ne pensi?

 

  • Seguici su Facebook

  • Seguici su G+